Altro

TPMS, network, attrezzature: tante novità per Rivolta

“Siamo molto soddisfatti della fiera, soprattutto perché in quest’edizione abbiamo notato più ottimismo rispetto a due anni fa. Si guarda al futuro con più speranza e questo per chi fa impresa è fondamentale. Ma Rivolta non si limita a sperare ed investe continuamente, seguendo la filosofia che ispira l’azienda da tanti anni: innovazione, qualità e servizio al cliente, che è un partner, sono i driver fondamentali. Diamo il meglio per le nostre officine, perché se vincono loro, vinciamo anche noi.”

Così Fabrizio Rivolta, Ceo di Rivolta Automotive, parla della fiera, che tra i prodotti protagonisti dello stand ha avuto sicuramente il TPMS. Rivolta è partner di Tech Europe e grazie all’integrazione delle funzionalità B2B del sito TPMS di Tech nel proprio portale, l’azienda permette ai clienti italiani di avere facilmente accesso all’intera offerta di prodotti. Durante Autopromotec si poteva assistere a continue dimostrazioni che spiegavano come utilizzare i sensori T-Pro e Multisensor e lo strumento di diagnosi VT56. “Inoltre sul sito il cliente, inserendo marca/modello/anno di produzione dell’automobile, può conoscere immediatamente che sensore serve montare. Sono disponibili anche degli Starter Kit per chi volesse entrare in questo mondo con un investimento contenuto.”

In fiera Rivolta ha rilanciato anche il progetto Rivolta Point, il network che vuole riunire i professionisti che puntano all’eccellenza nei servizi per i pneumatici, promuovendo la tecnologia, la preparazione, la qualità e la professionalità. “Vogliamo creare un network per i professionisti del servizio gomme, che dia innanzitutto visibilità verso l’utente finale. Per questo è stato creato un nuovo sito, e a breve sarà disponibile un’App, entrambi con il servizio di geolocalizzazione, a cui si aggiungeranno anche campagne pubblicitarie dedicate. Inoltre, la professionalità si ottiene solo attraverso la formazione, per noi fondamentale, e il supporto dato da attrezzatura di ottimo livello: per questo motivo ci sono promozioni esclusive per chi fa parte della rete. Vorremmo arrivare entro un anno a 300 Rivolta Point, che saranno riconosciuti dai clienti come garanzia di qualità.”

Nelle officine uno dei reparti che sta diventando sempre più importante è quello dell’accet tazione, soprattutto grazie ai TPMS. In quest’ottica, dopo Hunter Quick Check per il controllo dell’allineamento ruote presentato due anni fa, arriva Hunter Quick Tread. Dei sensori controllano lo stato del battistrada del pneumatico, fotografando e calcolando il livello rimanente. “Con Quick Tread il gommista può dimostrare oggettivamente lo stato del battistrada dei pneumatici, aumentando la sua professionalità e credibilità nei confronti del cliente, che di fronte ad un analisi tecnologica e certa sarà più sensibile a temi come la sicurezza. Quick Tread sarà molto importante anche per i Rivolta Point, perché rende possibili accordi con le flotte.”

DSC_0481Infine, Rivolta presentava anche altre novità Hunter, tra cui Revolution, uno smontagomme “rivoluzionario”, totalmente automatico. A differenza di altri prodotti, Revolution è molto semplice e per utilizzarlo non servono competenze particolari. Questo è molto importante perché di solito con gli smontagomme automatizzati servono corsi di formazione e, nel caso in cui l’addetto sia assente, lo strumento rimane inutilizzato in officina. Con Revolution si elimina questo problema. “Abbiamo investito molto per garantire un’offerta ampia e di qualità assoluta” conclude Rivolta. “Con le nuove attrezzature, le novità nel settore TPMS e il rinnovamento del network, offriamo un servizio a 360 gradi.”

[stextbox id=”download”]

Per leggere questo e molti altri articoli sul dopo-fiera sfoglia online o scarica in formato pdf lo speciale “focus on Autopromtec Review”

focus on APT Review

[/stextbox]

Comments

comments

made by nodopiano