Autopromotec

Bosch ad Autopromotec 2015: tecnica innovativa per diagnosi e riparazione dedicata alle officine auto e moto

A Autopromotec Bosch ha presentato numerose novità dedicate alle officine per quel che riguarda i ricambi, la diagnostica, l’attrezzatura e il service. Questa edizione ha visto il gruppo partecipare con ben cinque stand. I principali prodotti esposti sono stati:

TPA 200: Le autovetture e i furgoni fino a 3,5 tonnellate di peso lordo immatricolati per la prima volta a partire da novembre 2014 dovranno essere dotati di sistemi di controllo della pressione degli pneumatici (TPMS). Nella maggior parte dei casi, verranno utilizzati sistemi TPMS diretti, nei quali i sensori monitorano sia la pressione sia la temperatura dello pneumatico. Per la diagnosi di questi sistemi, Bosch ha sviluppato il tester mobile TPA 200, che consente di lavorare direttamente sul veicolo o sulla ruota smontata.

1-AA-20519_mid(1)Il tester TPA 200 di Bosch fornisce informazioni sulla pressione attuale degli pneumatici, sullo stato della batteria del sensore, sul numero ID del sensore TPMS e, infine, lo strumento consente di programmare un’intera serie di sensori universali, ad esempio dopo la riparazione di uno pneumatico o durante la preparazione di un set gomme. Con il tester viene fornito il software per PC TPA Startcenter, contenente, tra le altre cose, un database con le informazioni fornite dal TPMS. Grazie al collegamento via Bluetooth, i dati rilevati con TPA 200 possono essere trasferiti in modalità wireless al computer equipaggiato con il software Startcenter e quindi salvati e stampati insieme al numero d’ordine e alla targa.

ESI[tronic] 2.0, ESI[tronic] Bike: Circa 70.000 officine auto in oltre 100 paesi utilizzano il software per l’officina ESI[tronic] di Bosch per la diagnosi delle centraline, per una efficiente ricerca guasti e per gli interventi di manutenzione e riparazione. Il principio di funzionamento ben strutturato e intuitivo che caratterizza ESI[tronic] 2.0 consente di lavorare in modo rapido e semplice. Tutte le informazioni necessarie sono disponibili a portata di clic. A parte le caratteristiche per la diagnosi delle centraline, questo software per l’officina offre ai tecnici e agli specialisti meccatronici qualsiasi informazione necessaria per gli interventi di manutenzione e assistenza sul veicolo. Le istruzioni di ricerca guasti e le istruzione di riparazione passo passo consentono di individuare rapidamente la causa dell’anomalia. Anche per i veicoli più recenti, le istruzioni di assistenza e riparazione sono già disponibili dopo pochi mesi dal lancio sul mercato. In questo modo, il software dell’officina risulta sempre aggiornato.

Anche per le due ruote motorizzate, il numero dei sistemi di sicurezza e di comfort elettronici è in costante crescita. Sempre più spesso, le officine moto necessitano di apparecchiature di prova e di software per la diagnosi delle centraline al fine di eseguire gli interventi di manutenzione e riparazione. Per questo motivo, Bosch offre oggi ESI[tronic] Bike, un software per l’officina specifico per motocicli e scooter che copre tutte le marche di motocicli europee e asiatiche e funziona su tutti i tester diagnostici Bosch della linea KTS. ESI[tronic] Bike offre tutte le funzioni e le informazioni necessarie per la diagnosi della centralina. Inoltre, il software è dotato dell’adattatore Easy Connect. Per la massima affidabilità della diagnosi della centralina, i cavi dell’adattatore specifici per casa produttrice e il cavo di diagnostica OBD devono essere collegati attraverso una connessione diretta.

OBD 100/150: Grazie a due comodi ed economici OBD scanner (OBD 100 e OBD 150), Bosch oggi offre ai conducenti di autovetture con la passione per la tecnologia la possibilità di visualizzare i dati del veicolo e i codici di errore nel corso di una rapida scansione delle centraline. Nei veicoli equipaggiati con sistemi di diagnostica “on board” (EOBD), ad esempio, collegando il dispositivo all’interfaccia OBD, si può ottenere una lettura dei dati diagnostici relativi al sistema di alimentazione, ai sensori lambda o al convertitore catalitico. Inoltre, i codici di errore relativi alla gestione del motore possono essere entrambi visualizzati e cancellati direttamente. Anche i codici che registrano lo stato di avanzamento della prova di monitoraggio relativa allo scarico sono accessibili. Inoltre, l’interfaccia OBD fornisce ulteriori informazioni sul veicolo salvate nel sistema dalla casa produttrice. A differenza del modello 100, l’OBD 150, con un peso di soli 200 grammi, offre un display multilinea e funzionalità aggiuntive.

1-AA-20524_midDCU 100/DCU 220: Per un utilizzo mobile, Bosch ha sviluppato dei tablet PC o delle unità di controllo diagnostico (DCU) per rispondere alle più disparate esigenze dell’officina. DCU 100 – con schermo touchscreen da 10 pollici e impugnature ergonomiche – è particolarmente piccolo, leggero e comodo. Per il collegamento al modulo KTS di Bosch, questo tablet è provvisto di connessione Bluetooth ad alte prestazioni di classe 1. Le batterie agli ioni di litio consentono di lavorare per un periodo di tempo più lungo. Con un pacchetto che comprende i moduli di diagnostica KTS 540 e 525, Bosch offre all’officina una soluzione completa ed economica per gli interventi di diagnosi, assistenza e riparazione.

La gamma Bosch include inoltre un comodo PC cosiddetto “convertibile”: il DCU 220. Il dispositivo può essere utilizzato come un tablet PC attraverso un monitor touchscreen da 11,6 pollici o come un notebook mediante tastiera e touchpad. L’utilizzo di ESI[tronic] 2.0 e CompacSoftplus consentono il controllo di tutti i sistemi di diagnostica e di prova collegati attraverso la connessione Bluetooth ad alte prestazioni. DCU 220 è dotato di due batterie agli ioni di litio separate. Durante le attività quotidiane dell’officina, il PC convertibile può funzionare con una delle batterie, mentre l’altra viene ricaricata. Se necessario, le batterie possono essere scambiate senza interrompere il funzionamento. La tecnologia all’avanguardia e ad alte prestazioni del PC consente a DCU 220 di essere utilizzato come piattaforma centrale dell’officina.

ACS 752/ACS 661: La manutenzione dei sistemi di climatizzazione auto utilizzanti  R-134a, il refrigerante più comunemente utilizzato, continuerà ad avere un ruolo importante nelle attività quotidiane dell’officina. Per una manutenzione completamente automatizzata ed estremamente efficiente del sistema di climatizzazione, Bosch offre il dispositivo ACS 752, conforme ai severi requisiti dello standard americano SAE J-2788. Tutti i passaggi che caratterizzano gli interventi di manutenzione sul sistema di climatizzazione – dal recupero del refrigerante alla prova delle perdite fino al rabbocco di precisione – sono controllati in modo completamente automatico, ma possono essere anche eseguiti singolarmente in modalità manuale. Oltre che sulle grandi vetture o sui veicoli commerciali, ACS 752 è ideale anche per la manutenzione dei sistemi di climatizzazione aria dei veicoli ibridi ed elettrici. Grazie ai tempi di recupero brevi, si ottengono efficienza e potenza elevate, con una precisione di carica elevata, pari a 15 grammi.

Per la manutenzione dei sistemi di climatizzazione sui veicoli che montano sistemi riforniti con gas  R-1234yf, Bosch offre il dispositivo ACS 661, sviluppato in stretta collaborazione con le case automobilistiche. Grazie alla sua procedura completamente automatica, il dispositivo consente una manutenzione del sistema di climatizzazione esente da guasti, veloce e precisa. In particolare, si distingue per il suo potente compressore e le alte prestazioni della sua pompa a vuoto. Può essere utilizzato per la manutenzione dei sistemi di climatizzazione montati sulle autovetture, sui veicoli commerciali nonché sui veicoli ibridi ed elettrici. Inoltre, sia ACS 661 sia ACS 752 di Bosch presentano due serbatoi di iniezione olio per i lubrificanti PAG e POE e una funzione di pulizia automatica.

Il nuovo EPS 118 consente di effettuare la prova su tutti i comuni iniettori Piezo e con valvola a solenoide delle principali marche presenti sul mercato. Oltre a Bosch sono inclusi i test per iniettori Continental, Delphi, Denso e Siemens. L’EPS 118 di Bosch è completamente automatico, permette ad ogni officina di eseguire il test su iniettori Common Rail autonomamente in modo semplice e veloce.

Lo smontagomme Ergo Control
Lo smontagomme con il sistema Ergo Control

Grazie ad Ergo Control, si opera con la macchina smontagomme in modo più ergonomico (frontalmente al pneumatico) e con maggior sicurezza, in quanto il controllo della leva che regola lo stallonatore provvede ad assorbire eventuali urti che non vengono così trasmessi al braccio. Ne consegue anche un minor rischio di danneggiamento del pneumatico in quanto questo controllo della leva fornisce all’operatore una maggiore sensibilità. L’Ergo Control permette all’operatore di lavorare riducendo considerevolmente gli sforzi, tanto da impiegare una sola mano.

Tra le particolarità delle attrezzature di diagnosi Bosch c’è anche la modularità. Il PC convertibile DCU 220 e i tester KTS 570, KTS 540 e KTS Truck possono essere infatti combinati in modo diverso. Ad esempio; DCU 220 + KTS 570 danno luogo al tester KTS 970 e DCU 220 + KTS 540 al tester KTS 940.Queste nuove soluzioni permettono ad ogni autoriparatore di personalizzare la propria scelta, per una rapida e affidabile risoluzione dei guasti. Con la “tecnica KTS”, l’officina è ottimamente preparata per affrontare al meglio le sfide diagnostiche degli autoveicoli più moderni.

SMT 300: Il tester con fumo diagnostico è un dispositivo multifunzione che consente alle officine di eseguire vari tipi di prove di tenuta dei veicoli. Il design compatto e la serie completa di accessori rendono questo strumento adeguabile a qualsiasi officina; inoltre, è adatto a prove di tenuta di qualsiasi sistema chiuso presente sui veicoli di oggi.

Download Area: Da oggi è disponibile il primo database delle informazioni della Divisione Bosch Automotive Aftermarket. Dal portale www.downloads.bosch-automotive.com è possibile, infatti, eseguire facilmente e velocemente il download di manuali, dichiarazioni di conformità CE e aggiornamenti software. Inoltre, il database contiene informazioni e documentazioni relative a nuovi prodotti e a prodotti non più disponibili.

MCTCNet2: Il nuovo protocollo MCTCNet2 prevede controlli sempre più approfonditi sui veicoli e, di conseguenza, le attrezzature devono essere in grado di soddisfare queste esigenze. Bosch, attraverso le sue soluzioni, permette di raggiungere questi risultati in modo oggettivo ed univoco sui veicoli sottoposti ad esame. Ne sono un esempio le varie tipologie dei nuovi banchi prova freni (banco freni BSA 3571 S 51, SDL 4130, BSA 4361) e dei banchi prova velocità (FLA 3513 S51 – 2-3-4 ruote- e 93PVB – 2 ruote-) che permettono di sottoporre a controlli la totalità dei veicoli sul mercato senza particolari interventi sulla parte hardware. L’abbinamento dei nuovi analizzatori benzina ed opacimetri diesel soddisfano appieno le richieste di tale protocollo, permettendo di dare un risultato delle emissioni gas di scarico in modo univoco. Altre importanti novità scaturite dalla collaborazione con altre divisioni dell’azienda sono il contagiri universale RPM IS454 con 4 metodi di rilevamento dell’rpm, i centrafari a Video camera IS810 per il controllo dei fari e la telecamera per il rilevamento della presenza della vettura presso il centro di revisione RTScanner (obbligatoria dal 2015).

Bosch Car Service: Il più grande network di officine d’autoriparazione indipendente conta nel mondo circa 16.500 officine dislocate in 150 nazioni. La rete Bosch Car Service dispone, in Italia, di oltre 1.300 officine multimarca e multispecializzate, dislocate su tutto il territorio nazionale. Bosch Car Service è in grado di intervenire non solo per riparazioni, ma anche per operazioni di manutenzione periodica e straordinaria. La qualità e la trasparenza del servizio sono garantite dal nome Bosch e dai severi standard che questo marchio, produttore leader di componenti e di sistemi per auto, da sempre implica. In più 850 officine Bosch Car Service sono in grado di offrire il nuovo servizio “Usato Smile”: un certificato di qualità, che attesta a seguito di oltre 200 controlli le reali condizioni dell’auto usata al momento della compravendita. Il certificato “Usato Smile” rappresenta quindi un valore aggiunto sia per chi intende acquistare, a salvaguardia da spiacevoli sorprese, sia per chi vuole vendere, attestando il valore reale del veicolo con una valida argomentazione in più a favore della propria offerta. Il servizio, che ha un valore effettivo di 119,90 €, viene offerto ad un prezzo promozionale di lancio di 59,90 € IVA inclusa fino al 31 dicembre 2015.

extra Officine: Il programma di fidelizzazione extra Officine, rivolta all’intero mondo degli autoriparatori, è stato ideato e lanciato da Bosch nell’aprile 2011. extra Officine è oggi un marchio registrato e circa un terzo delle officine indipendenti operanti in Italia vi aderiscono. I partner strategici sono Bosch, Castrol, GKN, Michelin, Stahlwille e Westfalia; questi partecipano al programma e sostengono le attività delle officine attraverso la fornitura di prodotti e servizi di alta qualità. Solamente in Italia si contano oltre 10 mila officine aderenti all’iniziativa che è anche presente in numerosi Paesi europei ed extra europei. Il programma è animato tutto l’anno con attività promozionali che riconoscono la fedeltà degli iscritti con premi accattivanti ed esclusivi.

AutoCrew: Attraverso la rete di officine multispecializzate AutoCrew, acquisita nel 2009, Bosch sostiene le officine indipendenti. Le officine AutoCrew offrono un’assistenza completa e competente per i veicoli di tutte le marche. La gamma di servizi proposti include diagnosi computerizzata e riparazione di impianti elettrici e di sistemi elettronici per auto, riparazioni meccaniche generali, tagliandi, cambio olio, assistenza climatizzatori e servizio gomme. Le officine AutoCrew possono, inoltre, contare sull’ampio know-how messo a loro disposizione da Bosch attraverso l’accesso diretto alle informazioni tecniche e a tutta l’offerta di ricambi e di attrezzatura diagnostica Bosch. Oggi, AutoCrew conta oltre 1.000 officine tra Europa (dislocate in Germania, Austria, Svizzera, Paesi Bassi, Regno Unito, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Ungheria, Portogallo e Italia) e Africa (Sud Africa).

1-AA-20548_midCandele ad alte prestazioni: Bosch ha perfezionato le nuove candele ad alte prestazioni con i requisiti specifici dei motori a iniezione diretta di benzina a elevata compressione. Il netto miglioramento della resistenza meccanica, dovuto principalmente al nuovo isolatore, permette alla candela di sostenere pressioni della camera di combustione sino a 250 bar, piuttosto comuni nei moderni sistemi a iniezione diretta. L’impiego di nuovi materiali ceramici ha permesso di aumentare la resistenza dielettrica sino a 45 kV. Inoltre, grazie al perfezionamento delle caratteristiche di isolamento, le candele ad alte prestazioni sono all’altezza dei maggiori requisiti di tensione di accensione dei motori che operano a pressioni superiori. Le nuove candele ad alte prestazioni rendono possibile un miglioramento dell’accensione della miscela aria/combustibile in qualsiasi condizione operativa del motore, aumentando l’efficienza del motore e riducendone i consumi.

Per realizzare queste nuove candele, i progettisti si sono affidati al notevole know-how che Bosch ha raccolto come fornitore di sistemi di iniezione diretta di benzina e all’esperienza maturata nell’ambito delle competizioni motoristiche, senza dimenticare gli oltre 111 anni dedicati alla produzione di candele. La stretta cooperazione con le case produttrici di veicoli agevola la regolazione specifica delle candele ai rispettivi propulsori. Per produrre queste candele viene utilizzata la saldatura laser a 360° con elettrodo centrale in metallo prezioso.

Spazzole tergicristallo Aerotwin Plus: Il nuovo adattatore e l’innovativa tecnologia per tergicristallo Power Protection Plus (PPP), hanno permesso a Bosch di migliorare ulteriormente le caratteristiche delle spazzole tergicristallo Aerotwin. Infatti, grazie alla combinazione di 4 adattatori e 15 spazzole di lunghezza diversa, ora le Aerotwin possono essere usate su oltre 100 veicoli diversi. Con il nuovo sistema adattatore Multi-clip, ciascuna spazzola può essere montata su dieci diversi bracci, offrendo 6 combinazioni in più di quanto era possibile in precedenza. Di conseguenza, il numero di veicoli che possono utilizzare il sistema è nettamente superiore e i costi di deposito per le officine e i rivenditori si riducono. L’elegante confezione illustra in modo chiaro come montare la spazzola tergicristallo e un codice QR consente di visualizzare un video con tutte le istruzioni per il montaggio.

Un’altra novità dell’Aerotwin è la tecnologia per tergicristallo con il rivestimento brevettato PPP. Questa soluzione assicura risultati di pulizia ottimali in qualsiasi condizione atmosferica, senza strisce o depositi sulla superficie. Inoltre, il nuovo rivestimento rende più robusto il bordo tergente della spazzola, aumentandone la durata nel tempo. Infine, Power Protection Plus riduce anche considerevolmente il coefficiente di attrito del materiale; in questo modo, il tergicristallo scivola sul parabrezza in modo fluido e silenzioso, anche quando scende una leggera pioggerella.

Nuove pastiglie dei freni prive di rame: Bosch lancia le nuove pastiglie dei freni prive di rame. Sino ad ora, infatti, il rame veniva usato nelle pastiglie dei freni convenzionali per assicurare la dissipazione del calore e contribuire a evitare cigolii o vibrazioni. Dal momento che le particelle di rame che si formano durante la frenata sono considerate dannose per l’ambiente, diversi stati degli USA hanno già legiferato, imponendo una riduzione della quantità di rame presente nelle pastiglie dei freni. Finora, l’Unione Europea non si è dotata di alcuna normativa in materia. Tuttavia, Bosch ha deciso di immettere comunque le pastiglie dei freni prive di rame anche sul mercato europeo, offrendo gli stessi altissimi standard di qualità, in termini di funzionamento continuo e di frenata di emergenza, dell’equipaggiamento originale.

1-AA-20547_midLampadina alogena automobilistica Gigalight Plus 120: La nuova lampadina per fari Bosch Gigalight Plus 120 aumenta l’illuminazione stradale sino al 120% in più rispetto alle normali lampadine alogene. La nuova sorgente luminosa crea un fascio più lungo sulla parte anteriore della vettura e aumenta la portata visiva. Questo permette di anticipare l’individuazione di ostacoli e situazioni pericolose e concede tempi di reazione più lunghi al guidatore. L’intensa luce, simile a quella diurna, assicura una guida rilassante e confortevole, anche sulle grandi distanze e in condizioni atmosferiche avverse.

Comments

comments

made by nodopiano