Mercato

La Top 20 dei produttori – In gioco quest’anno la 6° e 8° posizione

Il gruppo giapponese Bridgestone rimane, anche nel 2014, saldo nella prima posizione della classifica mondiale dei produttori di pneumatici in termini di fatturato. Nessuna nuova entrata, nessuna uscita, ma solo alcuni movimenti nella seconda metà della Top 20 del 2014. A dominare il podio rimangono dunque sempre Bridgestone, Michelin e Goodyear, seguite da Continental e Pirelli, mentre nelle posizioni successive c’è qualche evoluzione. In particolare è stata Cooper Tire & Rubber l’azienda che nel 2014 è riuscita a guadagnare più posizioni, passando dal 13° al 10° posto. Il motivo principale di questo recupero di Cooper, che è il secondo produttore americano e che è riuscita a mantenere le vendite stabili, sta nella debolezza dell’euro. Per lo stesso motivo anche Goodyear, che nel 2014 ha perso 1,4 miliardi di dollari di ricavi (18,14 miliardi nel 2014, rispetto ai 19,54 del 2013), in termini di euro ha guadagnato ben il 5%.

Un’altra azienda che è riuscita a scalare la classifica nel 2014 è MRF. Il secondo produttore di pneumatici indiano nel 2014 si piazza, infatti, subito dopo Apollo, passando dal 19° al 17° posto della classifica e superando in questo modo Titan International, che da 17° diventa 18°, e Nokian Tyres, che scende di una posizione al 19° posto.

Sarà interessante seguire, nel presente anno finanziario, la corsa per la sesta posizione, che ormai da due anni è detenuta da Hankook. Se infatti il fatturato dell’azienda sudcoreana nel 2013 superava quello del concorrente giapponese Sumitomo Rubber Industries (7° posizione) di oltre 100 milioni, nel 2014 il gruppo Sumitomo, a cui appartiene il marchio Falken  ha accorciato notevolmente le distanze e rimane sì al 7° posto, ma per una differenza di soli 7 milioni di euro.

Un’altra posizione che potrebbe essere in lizza quest’anno è l’ottava, occupata anche nel 2014 da Yokohama Rubber, ma minacciata da Cheng Shin Rubber (Maxxis), che si è avvicinata notevolmente e a cui sarebbero bastati poco meno di 70 milioni di euro di fatturato per realizzare il sorpasso.

Complessivamente i 20 principali produttori hanno dichiarato ricavi dalla vendita di pneumatici per 111,25 miliardi di euro, di poco in calo (-1,21%) rispetto al 2013 che aveva raggiunto i 112,61 miliardi di euro. Il trio che guida la classifica, composto da Bridgestone, Michelin e Goodyear, rappresenta quasi il 50% del fatturato mondiale.

[stextbox id=”custom” shadow=”true”]pdf Scarica la Classifica dei primi 20 produttori di pneumatici in formato pdf[/stextbox]
[stextbox id=”custom” shadow=”true”]info Per vedere le classifiche degli anni precedenti vai alla pagina Numeri & Fatti – Classifica produttori[/stextbox]

 

 

Comments

comments

made by nodopiano