Autopromotec

Più padiglioni per il settore pneumatici ad Autopromotec

Meno due settimane. Mancano ormai pochi giorni all’apertura di Autopromotec, la rassegna delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico che avrà luogo a Bologna dal 20 al 24 maggio 2015, e su cui quest’anno il settore dei pneumatici e delle attrezzature per gommisti sembra puntare ancor più che nelle passate edizioni.

I recenti cambiamenti in termini di normativa, in particolare l’introduzione del sistema TPMS, hanno determinato un impulso significativo per il settore e a Bologna verranno presentate molte novità per quanto riguarda prodotti e attrezzature diagnostiche e di programmazione.

A dimostrazione del forte momento di fermento che questo comparto sta vivendo, i relativi spazi espositivi, oltre a essere stati tra i primi a registrare il tutto esaurito, sono stati ampliati: ai settori del quartiere fieristico dedicati ai pneumatici durante l’edizione 2013, ovvero il padiglione 19, il 20 e il 22, è stato necessario aggiungere il padiglione 31, parte del padiglione 15 e l’area esterna 42.

Autopromotec si conferma, così, il punto di riferimento internazionale per questo comparto. A Bologna, i visitatori potranno incontrare da vicino i grandi costruttori di pneumatici e i maggiori produttori di attrezzature per la relativa assistenza, ma anche i professionisti della filiera della ricostruzione: dai produttori di pneumatici ricostruiti, attrezzature, materiali e prodotti per la ricostruzione agli operatori addetti allo smaltimento.

A questo proposito, Autopromotec 2015 ospiterà anche due interessanti momenti internazionali di approfondimento e confronto dedicati proprio al settore della ricostruzione pneumatici: il 21 maggio si terranno l’assemblea generale BIPAVER – Associazione Europea Industrie del Settore Ricostruzione Pneumatici, e la presentazione di ALARNEU – Associazione America Latina dei Ricostruttori dei Pneumatici, durante la quale sarà analizzata la situazione dell’industria di questo comparto e verranno approfondite le strategie per far fronte ai cambiamenti congiunturali del mercato in America Latina.

Comments

comments

made by nodopiano