Vulco Reifenrunderneuerung Dresden continua a crescere attraverso la qualità

24 aprile 2015 | 0 Commenti
 
Vulco Reifenrunderneuerung Dresden continua a crescere attraverso la qualità
Vulco Reifenrunderneuerung Dresden continua a crescere attraverso la qualità

Solitamente i piccoli ricostruttori possono contare su una maggior continuità delle loro attività di ricostruzione rispetto alle grandi aziende: sono infatti meno influenzati dalle fluttuazioni del trasporto internazionale di merci e contano sulla stabilità dei canali di distribuzione, garantita spesso da punti vendita di proprietà. Questo vale anche per Vulco Reifenrunderneuerung Dresden, azienda con sede a Dresda, in Germania. Quest’anno Vulco Reifenrunderneuerung Dresden GmbH festeggia il suo 20° anniversario. L’azienda è stata fondata dalla catena locale Dresdner Reifen Zentrale (DRZ), al fine di migliorare la fornitura di pneumatici ricostruiti ai suoi partner nella ex Germania Est. Prima della sua fondazione nel 1995, i negozi DRZ – istituiti nel 1990 da due soci della rete di vendita di pneumatici Team – erano riforniti da diverse fonti con pneumatici ricostruiti Bandag. Con la decisione di aprire un’azienda di ricostruzione, è stato acquistato uno stabilimento nella città di Schmölln-Putzkau, ribattezzandolo Vulco Reifenrunderneuerung Dresden GmbH e aumentandone la capacità di produzione. Dopo l’acquisizione, DRZ e i suoi membri adottarono il processo Bandag, e oggi – 20 anni dopo – sono ancora convinti al 100% della decisione. “Noi amiamo Bandag,”, ha detto Wolfgang Krüger, customer account manager di Vulco, durante una visita nello stabilimento di Burkau, a 40 chilometri ad est di Dresda.

Peter Grüger, direttore di Dresdner Reifen Zentrale GmbH (DRZ), azienda che controlla Vulco Reifenrunderneuerung Dresda insieme ai partner della rete Team, è amministratore delegato di Vulco

Peter Grüger, direttore di Dresdner Reifen Zentrale GmbH (DRZ), azienda che controlla Vulco Reifenrunderneuerung Dresda insieme ai partner della rete Team, è amministratore delegato di Vulco

Appena cinque anni dopo la fondazione, l’azienda ha compreso che non era possibile un’ulteriore espansione dello stabilimento e pertanto è stata presa la decisione di cercare una struttura completamente nuova, più adatta alle crescenti esigenze della società. Peter Grüger, amministratore delegato di Vulco, ha trovato il luogo perfetto in una ex fabbrica di finestre a est di Dresda, a Burkau, Sassonia. I locali – costruiti dopo la riunificazione della Germania – offrivano spazio sufficiente per la produzione ampliata ed offrivano l’ulteriore vantaggio di essere posizionati nei pressi di un’autostrada. Nel 2004, nove anni dopo la costituzione della società, Vulco Reifenrunderneuerung si è spostata da Dresda a Burkau.

Prima di questo trasferimento, Vulco aveva una capacità di 5.000 pneumatici autocarro all’anno, la metà della capacità che ha oggi. Secondo il direttore di produzione Tino Heusinger, Vulco ora produce in genere tra 8.000 e 9.000 pneumatici all’anno. L’attuale fatturato annuale della società è di 1,3 milioni di euro. Al momento di trasferirsi, Vulco non investì solo nella capacità di produzione: alla sua autoclave da 22 pollici se ne è aggiunta una seconda che può ospitare fino a otto pneumatici per ciclo. Il nuovo sito offriva anche una maggiore capacità di immagazzinamento di carcasse, pneumatici ricostruiti e materiali per la ricostruzione, come il battistrada Bandag. Nel 2004 sono stati acquistati un estrusore automatico, che ha consentito un netto miglioramento dei processi produttivi e della qualità dei prodotti, oltre ad una macchina che esegue la scerografia.

Il direttore di produzione di Vulco, Tino Heusinger, insieme al customer account manager Wolfgang Krüger (da sinistra a destra)

Il direttore di produzione di Vulco, Tino Heusinger,
insieme al customer account manager Wolfgang
Krüger (da sinistra a destra)

Oggi Vulco – come già accennato – conta sulla stabilità dei suoi canali di distribuzione per generare business. A seconda delle condizioni di mercato, l’azienda offre tra due terzi e tre quarti della sua produzione annua ai suoi partner della rete Team e agli otto negozi DRZ. Altri importanti clienti sono i rivenditori di pneumatici della regione e le flotte. L’assenza di grandi flotte internazionali nella regione di Dresda a sua volta favorisce la stabilità dei volumi di vendita: le piccole flotte infatti tengono i veicoli per più tempo rispetto alle grandi e quindi richiedono pneumatici di ricambio prima che scada il leasing dei veicoli.

La stabilità dei canali di distribuzione di Vulco si nota anche dalla percentuale molto alta di carcasse di proprietà dei clienti presso lo stabilimento di produzione dell’azienda: il lavoro su commissione rappresenta il 95% di tutta la produzione, secondo Tino Heusinger; i clienti ricevono un ricostruito basato sulla loro carcassa, con il vantaggio di conoscere esattamente la storia del pneumatico nelle sue vite precedenti.

Festeggiando i 20 anni di attività, Vulco Reifenrunderneurung ha grandi piani di investimento per quest’anno e il prossimo futuro. Presto installerà una nuova macchina per la raspatura e integrerà la produzione con un’altra autoclave. La società prevede di investire almeno un quarto di milione di euro in questi progetti.

Puoi leggere questo e molti altri articoli sulla ricostruzione nello speciale PneusNews.it – focus on RICOSTRUZIONE

focus_on_ricostruzione_03_2015_cover_

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Ricostruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *