Marquez: pole, vittoria e giro più veloce al Gran Premio delle Americhe

13 aprile 2015 | 0 Commenti
 
Marquez: pole, vittoria e giro più veloce al Gran Premio delle Americhe
Marquez: pole, vittoria e giro più veloce al Gran Premio delle Americhe

Marc Marquez ha conquistato la sua terza vittoria consecutiva al Gran Premio delle Americhe di MotoGP, battendo la Ducati di Andrea Dovizioso e la Movistar Yamaha di Valentino Rossi, che hanno chiuso al secondo e terzo posto rispettivamente. Partendo dalla pole position, Marquez ha ottenuto il comando corsa passando Dovizioso al quarto giro, non perdendolo più e vincendo con 2,354 secondi di vantaggio su Dovizioso, con Rossi ad altri otto decimi di secondo alle spalle. Il Circuito delle Americhe ha dimostrato di essere molto impegnativo per il pneumatico anteriore, con Marquez e Rossi che hanno optato per la mescola dura, mentre Dovizioso ha selezionato la media. Tutti i piloti tranne uno, Alvaro Bautista dell’Aprilia Racing Team Gresini che ha corso con la mescola morbida, hanno scelto la mescola posteriore media per la gara.

Dopo una sessione di Warm Up coperta e leggermente umido, le condizioni per la gara erano secche e soleggiate, con una temperatura di picco della pista di 40° C registrata durante la gara, 12° C superiore a quella di ieri. Le temperature più calde non hanno avuto un effetto importante sulla scelta delle gomme, con solo sette dei venticinque piloti ad aver scelto l’anteriore dura, mentre i restanti diciotto piloti hanno preferito la media.

Il secondo podio stagionale di Rossi lo porta al comando della classifica con 41 punti, un solo punto di vantaggio su Dovizioso. La vittoria di Marquez significa il terzo posto nel mondiale, ad altri 4 punti di distacco.

Marc Marquez, Repsol Honda: “Sono davvero felice per questa vittoria, dopo il risultato del Qatar. Mi sentivo veramente bene in questo weekend e ero concentrato in gara, ma è stato difficile all’inizio, perché la pioggia durante la notte ha abbassato il livello di grip della pista. Dopo pochi giri mi sono sentito più a mio agio e ho potuto spingere di più, riuscendo ad aprire un gap con il resto del gruppo.”

Tag: , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *