I ricostruiti Vipal scelti per gli autobus di Istanbul e Praga

24 novembre 2014 | 0 Commenti
 
La flotta autobus di Istanbul gestita da IETT (Istanbul Electric Tram and Tunnel Company)
La flotta autobus di Istanbul gestita da IETT (Istanbul Electric Tram and Tunnel Company)

In due capitali europee, Istanbul in Turchia e Praga in Repubblica Ceca, circolano delle flotte di mezzi pubblici equipaggiate con pneumatici ricostruiti con i battistrada della brasiliana Vipal Rubber. Il leader latinoamericano della ricostruzione, che sta cercando di farsi strada anche in Europa, presenta questa testimonianza come un successo per i propri prodotti e per le flotte che, con questa politica che è anche ecologica, riescono a ridurre i costi di esercizio, mantenendo lo stesso livello di sicurezza offerto da un pneumatico nuovo. In particolare la politica di sostenibilità e rispetto dell’ambiente viene enormemente valutata e perseguita in Europa, sicuramente di più che nel Paese d’origine di Vipal.

In Turchia Vipal ha avviato una collaborazione con il ricostruttore Tatkap Group, che ricostruisce con i battistrada Vipal i pneumatici delle flotte di IETT (Istanbul Electric Tram and Tunnel Company), la società che gestisce il trasporto pubblico di passeggeri a Istanbul. Si tratta di un business di oltre 30.000 pneumatici all’anno, utilizzati in mezzi che percorrono una media di 80.000 chilometri all’anno.

In Repubblica ceca, invece, il partner di Vipal è Wetest Pneu, un ricostruttore con oltre 300 clienti, tra cui l’azienda che gestisce il trasporto pubblico di persone a Praga, con oltre 1.150 autobus circolanti in condizioni estreme, soprattutto in inverno.

“Crediamo nell’importanza della ricostruzione come strategia che permette ai proprietari di flotte dei risparmi, oltre che essere una scelta che arreca molti vantaggi all’ambiente”, ha dichiarato Alessandro Campos, direttore generale di Vipal Europe. “Il fatto che le aziende di trasporto passeggeri utilizzino i pneumatici ricostruiti è una chiara prova del valore che attribuiscono alla qualità e alla sicurezza.”

Tag: , , , , , ,

Categoria: Notizie, Ricostruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *