Alcar e formazione TPMS: superati i 1000 iscritti

29 ottobre 2014 | 0 Commenti
 
Alcar e formazione TPMS: superati i 1000 iscritti
Alcar e formazione TPMS: superati i 1000 iscritti

Il 1° novembre 2014 entra in vigore l’obbligo dei TPMS (sistemi di monitoraggio della pressione degli pneumatici) sulle autovetture di nuova immatricolazione (veicoli per trasporto persone con massimo 8 posti più il conducente). L’obbligo, già in vigore dal 1 novembre 2012 per le vetture di nuova omologazione, è prescritto dal regolamento (CE) 661/2009.

Alcar, multinazionale austriaca produttrice di ruote in lega e acciaio, dal 2012 lavora al progetto TPMS, ottimizzando tutta la produzione per l’alloggiamento dei sensori per offrire alla propria clientela un servizio di alta qualità e professionalità. La soluzione Alcar si sviluppa sul sistema di controllo diretto che prevede, per ogni pneumatico, l’utilizzo di sensori applicati ai cerchi che colloquiano con la centralina elettronica del veicolo trasmettendo all’automobilista le informazioni sulla pressione degli pneumatici, in particolare sulla perdita di pressione.

FOTO TPMS ALCAR 1Alcar accompagna la sua offerta di prodotto con una formazione professionale che sta registrando forte consenso. La filiale Italiana ha infatti organizzato, con vari partner, una serie itinerante di corsi formativi qualificati per gli specialisti del settore ruote‐pneumatici. In 30 giorni i corsi hanno raggiunto e superato la soglia dei 1000 operatori partecipanti e l’azienda riferisce che hanno espresso grande soddisfazione per approccio formativo, dedizione, serietà e professionalità.

La formazione della multinazionale è sviluppata su una solida piattaforma teorico‐pratica, su moduli dinamici ed esercitazioni sul campo. Il modulo operativo si articola su esempi di programmazione dei sensori e processi di re‐learning, utilizzando Alcar VT 56 OBDII su una Nissan Qashqai fornita da Sicily by Car, importante operatore di noleggio, che ha messo a disposizione vetture adeguate e di ultimissima generazione che utilizzano, appunto, il sistema TPMS diretto.

Molti gli investimenti fatti per poter implementare e sviluppare il “Configuratore”, fiore all’occhiello di Alcar e grande valore aggiunto offerto al mercato. Si tratta di uno strumento che semplifica la scelta tecnica più adeguata, abbassando notevolmente il rischio di errore dell’operatore. Le ruote sono un elemento complesso da gestire, perché legate a varie implicazioni tecniche che determinano il corretto abbinamento col veicolo. Il Configuratore Alcar si presenta come la risposta professionale, che suggerisce la scelta tecnica più opportuna di ruota, kit di montaggio e sensore corretto. Un supporto innovativo e funzionale, che permette di risparmiare tempo e danaro, assicurando la qualità del servizio.

Alcar identifica anche le soluzioni TPMS più adeguate e semplici per affrontare in modo ottimale questa piccola rivoluzione in un mondo dove tempi di lavoro e semplicità di approccio sono i punti cardine, esigenze che hanno portato a scegliere Alcar VT 56, come strumento di programmazione, ed Alcar T‐PRO, come sensore, pur avendo la possibilità di offrire una soluzione alternativa a tutti i casi riscontrabili.

“Un grande impegno, un grande investimento e un grande risultato aver incontrato moltissimi operatori professionali e aver avuto l’opportunità di partecipare all’evoluzione tecnico‐specialistica di un settore così importante e fortemente legato alla sicurezza”, ha dichiarato Corrado Bergagna AD di Alcar Italia. “La soddisfazione maggiore ‐ continua Bergagna ‐ arriva dal feedback positivo degli operatori che vedono in Alcar un partner vero, affidabile e innovativo. Oltre alla professionalità del servizio e alla qualità del prodotto ritengo strategico e vitale creare e mantenere nel tempo un rapporto di fiducia e rispetto con i nostri Clienti/Partner in modo da poter crescere insieme”.

Lo sviluppo dei sistemi di monitoraggio della pressione non si ferma: ogni giorno Alcar verifica, studia e propone al mercato nuove soluzioni, sempre più “customer oriented” proprio per facilitare i Clienti a gestire professionalmente i cerchi e tutto quello che “ruota” intorno. ‘Your Wheel Partner’ è il payoff del Gruppo che rafforza la sua mission creando una partnership strategica, sinergica e duratura con gli operatori professionali del mondo ruote‐pneumatici.

Tag: , , , , , , ,

Categoria: Altro, Gommisti, Mercato, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *