Motorsport

Hamilton vince in Giappone, ma il pensiero di tutti è per Jules Bianchi

Lewis Hamilton ha vinto un drammatico Gran Premio del Giappone, utilizzando il Cinturato Green intermediate e il Blue wet. L’inglese allunga così il suo vantaggio nel Mondiale piloti. La pioggia, causata dal tifone Phanfone, ha fatto sì che nè la gomma hard nè quella media venissero utilizzate. La gara è stata sospesa alla fine del 46° giro, dopo il grave incidente che ha coinvolto la Marussia di Jules Bianchi.

Per la prima volta dopo il Gran Premio del Canada del 2011, la gara è iniziata dietro la safety car. Sospesa a fine secondo giro, è ricominciata dopo 20 minuti, ancora dietro la safety car: da regola, i piloti hanno dovuto iniziare la gara con gomme Cinturato wet.

Dopo una nuova partenza dalla corsia box, la pista era ancora bagnata quando la safety car è rientrata al 10° giro, rendendo necessario l’utilizzo delle gomme intermedie per la maggior parte della gara. Quando la pioggia è tornata a cadere più forte, alla fine della gara, alcuni piloti hanno approfittato dell’ultimo periodo di safety car per rimontare gomme full wet.

Paul Hembery, Direttore Motorsport Pirelli, ha dichiarato: “Il Gran Premio del Giappone si è disputato in condizioni davvero difficili oggi ma, ovviamente, il nostro primo pensiero, come per tutti nel paddock, va a Jules Bianchi e alla Marussia, dopo l’incidente che li ha visti coinvolti”.

Pirelli aveva previsto una strategia di due soste: partenza con le medie, nuovo set di medie al 22° giro e, infine, hard dal 42° giro. Tuttavia, la pioggia ha stravolto tutti i piani: Hamilton ha iniziato la gara con gomme da bagnato estremo e si è fermato al 14° e al 35° giro per montare le intermedie.

 

Comments

comments

made by nodopiano