Motorsport

Pirelli sul podio del Motocross delle Nazioni

La stagione iridata ha chiuso i battenti con un ennesimo successo per i pneumatici Pirelli Scorpion MX32, saliti sul podio nella tradizionale gara a squadre del Motocross delle nazioni, che quest’anno ha accolto 34 paesi per un totale di 120 piloti, dei quali ben 45 al via con moto equipaggiate con pneumatici Pirelli, tra cui anche il campione australiano protagonista del supercross  americano Chad Reed.

Il tracciato situato ad una cinquantina di chilometri dalla capitale lettone Riga è caratterizzato da una coltre superficiale di sabbia e da una terreno più compatto nella parte inferiore che hanno messo in risalto le qualità tecniche sia degli Scorpion MX MidSoft 32F anteriore che di entrambi i pneumatici posteriori Scorpion MX MidSoft 32 Mud e MidSoft 410, scelti dai piloti Pirelli in base alle loro caratteristiche di guida. La vittoria è andata alla squadra francese, al cui risultato ha contribuito il pilota Kawasaki Dylan Ferrandis classificatosi 3° assoluto della classe MX2, che ha preceduto di ben dieci punti la formazione dei campioni in carica del Belgio i quali hanno centrato la vittoria della prima manche con Kevin Strijbos, che nella successiva è terminato solo 9° dopo una partenza nelle retrovie, e conquistato il posto d’onore nella MXGP con Jeremy Van Horebeek. In evidenza anche il team della Gran Bretagna, che ha raggiunto la quarta piazza grazie all’affermazione di categoria nella MX2 con Tommy Searle.

Solo sesti invece gli italiani, a causa della pesante caduta accusata da Antonio Cairoli a metà della prima manche che lo ha costretto a ritirarsi per il dolore al ginocchio destro. Il neo iridato MXGP, che per l’occasione è ritornato alla guida di una 250, ha disputato faticosamente la seconda manche terminando 19°, risultato che sommato al 7° di classe di Davide Guarneri e al 9° di David Philippaerts ha permesso loro di chiudere ad un punto dalla Germania.

cairoliClassifica finale:

1.Francia

2.Belgio

3.Stati Uniti

4.Gran Bretagna

5.Germania

6. Italia

 

 

 

Comments

comments

made by nodopiano