Rösler vende il business dei pneumatici pieni Zeus, il perchè lo spiega l’amministratore delegato

19 settembre 2014 | 0 Commenti
 
Marrtin Rösler e Paul Rösler Jr a Reifen 2014
Marrtin Rösler e Paul Rösler Jr a Reifen 2014

Il 2 settembre, Accella Performance Materials Inc, azienda statunitense che fabbrica prodotti in poliuretano, plastisol e gomma riciclata (nota prima del maggio 2014 come Dash Multi-Corp) ha annunciato l’acquisizione di “Zeus”, il business dei pneumatici pieni di Rösler Tyre Innovators, per una somma non dichiarata. Zeus è diventata una filiale di Accella Polyurethane Systems e opererà come Zeus Tyrefill Systems GmbH. Paul Rösler Jr, amministratore delegato congiunto di Rösler Tyre Innovators, ha fornito alcuni dettagli aggiuntivi circa la transazione e ha spiegato perché l’azienda ha deciso di uscire dal business dei pneumatici di produzione di riempimento.

“A Reifen Essen 2014, l’amministratore delegato di Arnco Europe, di proprietà di Accella, ha incontrato l’amministratore delegato di Rösler, Martin Rösler. In successive, brevi conversazioni gli effetti positivi di una cooperazione sono divenute evidenti e quindi entrambe le parti hanno negoziato ulteriormente in questa direzione, con risultati positivi.” Paul Rösler aggiunge che Rösler Tyre Innovators è stato aperto con l’idea di vendere Zeus, in quanto la società ritiene che la ricostruzione dei pneumatici OTR e le soluzioni per la protezione dalle forature siano i suoi core business, e ritiene che queste competenze vengano rafforzate dalla cessione del suo business di produzione di pneumatico pieni. Accella, da parte sua, sta aumentando la sua presenza in questo settore; oltre a questa acquisizione, negli ultimi tre anni Accella ha rilevato due dei principali produttori di pneumatici pieni in poliuretano del mondo: Arnco e Pathway Polymer (in precedenza Synair).

Secondo Paul Rösler, molto rimarrà invariato a seguito della cessione Zeus. “L’impianto di produzione per i sistemi di protezione contro le forature resta a Dortmund (Germania) e il team tecnico, il management e la forza vendita continueranno a fornire ai clienti sistemi di protezione dalle forature a marchio Zeus e sotto la guida di Martin Rösler” ha detto. L’unico cambiamento per i clienti è il nuovo nome della società, ha aggiunto l’amministratore delegato di Rösler: “Tutto il resto rimane come prima: i contatti, le persone, i numeri di telefono, gli indirizzi e-mail e altri recapiti restano validi.”

Rösler continuerà ad operare presso l’impianto di Dortmund, la più grande struttura di questo tipo in Germania. “Le materie prime saranno fornite da Zeus a Dortmund, al fine di garantire che Rösler, come uno dei maggiori clienti di Zeus Tyrefill Systems GmbH, riceverà materiali che hanno una reputazione di buona qualità” commenta Paul Rösler. I dipendenti che lavorano in altri impianti in Germania, Italia, Francia, Belgio, Polonia, Austria, Svizzera, Romania, Bulgaria, Sud Africa e Australia continueranno nei loro ruoli come parte di Zeus Tyrefill Systems GmbH.

In risposta alle domande circa il rapporto tra la cessione e il core business della ricostruzione di Rösler Tyre Innovators, Paol Rösler afferma che non c’è alcun rapporto con la chiusura dell’impianto produttivo della società presso la miniera di Rio Tinto in Australia occidentale, operazione che si è conclusa negativamente: “la chiusura dell’impianto di produzione in Australia è avvenuta due anni fa e non ha alcun rapporto con la decisione strategica attuale all’interno del settore di attività dei materiali sintetici.” Egli aggiunge che Rösler Tyre Innovators continuerà in futuro a promuovere stabilimenti licenziatari nel luogo in cui la ricostruzione di pneumatici OTR è vitale, e alcuni altri invece verranno chiusi se il contesto di mercato lo richiederà. La società ha registrato grandi successi con i suoi stabilimenti autorizzati in Kazakistan e in Indonesia, e ora guarda a mercati nuovi e interessanti, compresi quelli che ha individuato nelle Americhe e in Africa.

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *