Le molle ultraleggere Sogefi al debutto sulla nuova Audi A6 Avant ultra

16 settembre 2014 | 0 Commenti
 
Le prime molle elicoidali in materiale composito (GFRP - glass fiber reinforced polymer), brevettate da Sogefi e sviluppate con Audi, garantiranno alla nuova vettura una riduzione di peso di 4,4 kg. Nella foto confronto tra le mole ultraleggere e quelle tradizionali
Le prime molle elicoidali in materiale composito (GFRP - glass fiber reinforced polymer), brevettate da Sogefi e sviluppate con Audi, garantiranno alla nuova vettura una riduzione di peso di 4,4 kg. Nella foto confronto tra le mole ultraleggere e quelle tradizionali

Sogefi, società di componentistica per autoveicoli del gruppo CIR, produrrà le prime molle ammortizzatore in materiale composito per la nuova Audi A6 Avant 2.0 TDI ultra (140kW). Audi è la prima casa automobilistica al mondo a introdurre sul mercato, con una produzione in serie, la nuova tecnologia sviluppata con Sogefi. Le molle ammortizzatore, in particolare, garantiranno alla A6 Avant 2.0 una riduzione di peso di circa 4,4 kilogrammi rispetto alla tecnologia tradizionale, con minor consumo di carburante, migliore precisione di guida e maggiore comfort.

Sogefi, tra i leader mondiali nei sistemi motore e nei componenti flessibili per sospensioni, ha brevettato questa tipologia di molla elicoidale in materiale composito con un peso tra il 40 e il 70% inferiore rispetto alle molle in acciaio tradizionali. Le nuove molle possono essere montate su vetture e veicoli commerciali leggeri senza modificarne il sistema di sospensione, garantendo una riduzione di peso di 4-6 kilogrammi del veicolo (in base al tipo di veicolo e al design della molla) e una significativa riduzione della massa non sospesa migliorando la precisione di guida. L’utilizzo in sostituzione dell’acciaio di questi materiali non soggetti a corrosione garantisce inoltre una minore rumorosità e una significativa riduzione delle emissioni di CO2 (fino a – 0,5 g per km).

Le nuove molle in materiale composito garantiscono anche un miglioramento dell’impatto ambientale del processo produttivo rispetto a quello tradizionale. La realizzazione delle nuove molle, infatti, richiede un utilizzo di energia inferiore con conseguente ulteriore riduzione delle emissioni di CO2.

Andrea Taschini, Direttore Generale della Aftermarket Business Unit di Sogefi

Andrea Taschini, Direttore Generale della Aftermarket Business Unit di Sogefi

“L’introduzione della molla elicoidale brevettata GFRP è una prima a livello mondiale, che ribadisce la posizione del gruppo Sogefi quale partner innovativo premium per gli OEMs” afferma Andrea Taschini, Direttore Generale della Aftermarket Business Unit di Sogefi. “L’aftermarket potrà beneficiare nel medio lungo periodo del flusso di prodotti innovativi provenienti dalle nostre attività mirate di Ricerca & Sviluppo”, ha aggiunto.

La collaborazione con Audi per quest’ultima iniziativa riflette la crescente importanza di Sogefi nel settore auto, soprattutto con i Costruttori Tedeschi. Otto delle 10 vetture più vendute in Europa nel 2013 contengono almeno un componente Sogefi in Primo impianto. Alcune di queste, tedesche per l’appunto, quali BMW Serie 1 e Serie 3, VW Polo e Tiguan e Opel Corsa e Astra, montano infatti prodotti Sogefi. La popolarità di Sogefi non si limita agli OEMs ma è estesa anche al segmento dell’aftermarket tedesco.

La nuova molla elicoidale GFRP è esposta allo stand Sogefi di Automechanika (Hall 6.0, Stand D50).

Tag: , , , ,

Categoria: Altro, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *