Stati Uniti: 300.000 incidenti l’anno causati dalla poca conoscenza sulla sicurezza dei pneumatici

15 settembre 2014 | 0 Commenti
 
Stati Uniti: 300.000 incidenti l’anno causati dalla poca conoscenza sulla sicurezza dei pneumatici
Stati Uniti: 300.000 incidenti l’anno causati dalla poca conoscenza sulla sicurezza dei pneumatici

Nuovi dati sull’educazione stradale e sulla formazione dei conducenti negli Stati Uniti dimostrano che gli adolescenti spesso non hanno le conoscenze e le competenze essenziali che possono aiutare a mantenere al sicuro loro stessi e gli altri sulle strade. Questo gap di conoscenza può portare a quasi 300.000 incidenti stradali, altrimenti evitabili, che coinvolgono i conducenti inesperti ogni anno.

Gli incidenti automobilistici sono la causa di morte numero uno di adolescenti in America, con più di 5.000 decessi ogni anno. Dei 2,2 milioni di incidenti stradali all’anno, il 12% riguarda conducenti inesperti e coinvolge problemi legati ai pneumatici, come il battistrada consumato o la bassa pressione d’esercizio. Tra gli automobilisti esperti, incidenti di questo tipo avvengono con una percentuale tre volte inferiore. È impressionante pensare che negli Stati Uniti ogni due minuti avviene un incidente causato dall’inesperienza, che coinvolge un teenager.

“Gli adolescenti in questo paese muoiono o sono coinvolti in incidenti stradali che sono prevenibili e che richiedono solo semplici cambiamenti di comportamento” ha detto Pete Selleck, Chairman e Presidente di Michelin North America. “Michelin Nord America è impegnata ad aiutare a cambiare i comportamenti di guida e ad ottenere la formazione di cui hanno bisogno i nostri giovani automobilisti.”

Secondo una nuova ricerca commissionata da Michelin North America e dalla Fédération Internationale de l’Automobile (FIA), l’organo di governo per il motorsport mondiale, solo la metà degli adolescenti (49%) e dei loro genitori (47%) ha dichiarato di credere che il programma di di educazione alla guida prepari completamente i ragazzi ad essere automobilisti. Le due organizzazioni hanno anche condotto un sondaggio approfondito dei programmi di studio in tutti i 50 stati. Solo 16 stati prevedono l’inclusione delle informazioni di sicurezza dei pneumatici nei programmi di formazione del conducente. Inoltre, solo 7 stati prevedono di dedicare del tempo in aula per insegnare la manutenzione del veicolo e la sicurezza dei pneumatici.

“I giovani conducenti possono imparare alcuni passaggi molto semplici e rapidi, che possono influenzare la loro sicurezza e permettere loro di evitare un incidente” ha detto Selleck. “Le gomme sono l’unica parte di una macchina che tocca la strada, quindi è importantissimo che la sicurezza di guida inizi con la manutenzione dei pneumatici. La formazione dei conducenti ha fatto molti progressi, ma tuttavia alcuni fattori chiave di sicurezza sono generalmente ignorati: la guida con pneumatici non sicuri o non correttamente gonfiati. Non pensare a queste cose può far rischiare la vita.”

Per capire meglio l’attuale formazione degli automobilisti nelle scuole guida, Michelin e FIA hanno condotto una ricerca sui manuali di istruzione di tutti i 50 stati. I principali risultati includono:

  • Meno della metà degli stati (23) dedica del tempo in classe alla sicurezza del conducente, e di questi, solo sette stati coprono la sicurezza dei pneumatici: California, Massachusetts, North Carolina, Texas, Utah, Virginia e Wisconsin.
  • Nove stati presentano informazioni legate alla sicurezza dei pneumatici nei materiali didattici, ma in aula non accennano a questo argomento.

Queste lacune nei programmi di formazione del conducente sono evidenti nell’istruzione, nella conoscenza e nel comportamento degli adolescenti, secondo i risultati del sondaggio:

  • Un adolescente su quattro (27%) afferma di non aver mai controllato lo stato dei pneumatici (rispetto al 3% dei genitori).
  • Meno della metà degli adolescenti (48%) controlla i pneumatici almeno ogni mese (la frequenza consigliata), rispetto al 69% dei genitori.
  • Quasi tre quarti dei ragazzi (73%) ha detto che sono stati i genitori ad insegnare loro la manutenzione dei pneumatici, ma solamente un terzo di questi genitori (38%) si ritiene ottimo conoscente della materia.

I risultati dell’indagine si basano sulle risposte di 1.001 adolescenti e dei loro genitori in interviste condotte da Ipsos tra il 17 e il 30 giugno 2014.

Per migliorare la formazione, Michelin e la FIA stanno lanciando un progetto per trasformare il modo in cui i nuovi automobilisti vengono istruiti, coinvolgendo i genitori, facendo in modo che i giovani insegnino e responsabilizzino gli amici e aggiornando i manuali. Poiché molti di questi incidenti sono prevenibili, i due partner si sono uniti per lanciare una nuova campagna, chiamata “Beyond the Driving Test” (Oltre l’esame di guida), per aumentare la consapevolezza della manutenzione e della sicurezza dei pneumatici.

Nel breve termine, Michelin e FIA stanno lavorando per rendere disponibili nuove risorse per aiutare i ragazzi e genitori a rispolverare le proprie conoscenze sulla manutenzione dell’auto e dei pneumatici, compresa una guida scaricabile con importanti suggerimenti, che può essere sistemata nel cassetto portaoggetti. Inoltre, le due aziende stanno creando alcuni video che saranno online su Youtube, in cui i personaggi dello spettacolo mostreranno tutorial per la sicurezza dei pneumatici.

Nel lungo termine, Michelin e FIA sono impegnati a mobilitare il settore, in modo da comprendere che l’istruzione può realmente evitare incidenti e salvare vite umane. I partner chiedono a tutti i 50 stati di includere le informazioni sulla sicurezza dei pneumatici nel materiale educativo ufficiale entro il 2020.

Scott Clark, il chief operating officer della divisione autovetture e trasporto leggero di Michelin North America, ha detto “Ci complimentiamo con i 16 stati che hanno incluso la sicurezza dei pneumatici nei loro materiali didattici. Non vediamo l’ora di lavorare con questi stati per assicurare che le informazioni siano aggiornate e complete e forniremo lo stesso materiale agli stati che non includono alcun informazione legata alla sicurezza dei pneumatici.”

Per saperne di più sui risultati della ricerca, così come accedere alle risorse formative, si può visitare beyondthedrivingtest.com

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *