A maggio le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono di nuovo in calo (-3,5%)

1 luglio 2014 | 0 Commenti
 
A maggio le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono di nuovo in calo (-3,5%)
A maggio le immatricolazioni di autocarri pesanti in Italia sono di nuovo in calo (-3,5%)

A maggio le immatricolazioni di autocarri pesanti (cioè con portata di 16 tonnellate ed oltre) in Italia sono diminuite del 3,5% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Se si considerano i primi cinque mesi del 2014 le immatricolazioni di autocarri pesanti sono aumentate del 19,1% rispetto allo stesso periodo del 2013. Questi dati provengono da un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su dati Acea.

Tornando a maggio, i dati Acea mettono in evidenza che le immatricolazioni di autocarri pesanti sono cresciute in Germania (+22,4%) e Spagna (+32,9%), mentre sono calate in Francia (-30,2%) e Regno Unito (-17,6%). In generale nell’Unione Europea il dato è lievemente negativo (-0,2%).

Sembra invece iniziare a riprendersi il mercato degli autobus. Infatti a maggio in Italia le immatricolazioni di questi mezzi sono aumentate del 30,8% rispetto allo stesso mese del 2013. Anche in Germania e Spagna le immatricolazioni di autobus sono cresciute, rispettivamente del 21,1%, del 4,8%. Negativa la situazione in Francia (-14,6%) e Regno Unito (-3,8%). La tendenza emersa nell’intera Unione Europea è positiva, con un incremento del 12,4%.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *