Cooper: la strategia di crescita passa attraverso l’aumento dell’equipaggiamento originale e delle vendite globali

22 maggio 2014 | 0 Commenti
 
Cooper: la strategia di crescita passa attraverso l’aumento dell’equipaggiamento originale e delle vendite globali
Cooper: la strategia di crescita passa attraverso l’aumento dell’equipaggiamento originale e delle vendite globali

Al suo Investor Day, tenutosi a New York il 15 maggio, Cooper Tire & Rubber ha delineato le misure che attuerà per sostenere l’obiettivo della società: il profitto operativo annuale tra l’8 e il 10% e, nel lungo periodo, il risultato operativo sopra il 10%, più le vendite nette annue vicine ad una cifra tra i 5 e i 6 miliardi di dollari.
In Europa, possiamo aspettarci che Cooper faccia ulteriore affidamento sui prodotti provenienti dal suo stabilimento in Serbia, una fabbrica che fornisce i vantaggi di una produzione a costi competitivi e una produzione all’interno del mercato, approfittando anche dell’assenza di costi doganali della Serbia sia con l’Unione europea che con la Russia. La società si concentrerà anche su una crescita redditizia in Europa occidentale attraverso nuovi prodotti e sforzi per migliorare la brand awareness, e guidare la crescita in mercati chiave come il Regno Unito e la Germania.
Le vendite fuori del Nord America rappresentano attualmente circa il 30% del totale del fatturato globale di Cooper, ma si dovrebbe arrivare alla metà, secondo i piani del produttore di pneumatici. In Cina in particolare, Cooper prevede di guidare la crescita delle vendite aumentando il ritmo di introduzione di nuovi prodotti e ampliando in modo significativo i punti di distribuzione. Cooper prevede di far crescere il proprio business già stabilito in Cina, in quanto questo è fondamentale per guidare il mercato dei pneumatici di ricambio consumer nella regione. Cooper dice che è impegnata a far crescere la propria presenza in Cina, a prescindere dalla titolarità finale di Cooper Tire Chengshan, anche se questo può avere un impatto sui piani specifici e sulla tempistica relativa agli obiettivi finanziari.
In Nord America, Cooper dice che intende valorizzare “mix e margine” attraverso il lancio di nuovi prodotti, ulteriori vendite di prodotti a marchio Cooper e una maggiore presenza nei canali dove l’azienda non è ancora penetrata. La società intende inoltre diventare più attiva nel settore primo equipaggiamento, anche se la gestione Cooper si aspetta che questo segmento in ultima analisi non rappresenti più del 10% delle sue attività nella regione. I piani di crescita della società in Nord America saranno inoltre aiutati espandendo la propria presenza produttiva in Messico.
“Cooper ha rafforzato il fondamento della nostra attività nel corso degli ultimi anni, migliorando l’efficienza e le nostre capacità tecniche per lanciare prodotti di classe mondiale nei segmenti in più rapida crescita e più pregiati del business pneumatici” ha detto Roy Armes, presidente e amministratore delegato Cooper. “Abbiamo trasformato la nostra base di costi di produzione, con una conseguente impronta produttiva equilibrata e competitiva e abbiamo raggiunto ottimi risultati operativi e anche per quel che riguarda gli azionisti. Attraverso l’esecuzione del nostro piano strategico, Cooper è pronta per una continua crescita redditizia, avendo sviluppato un impronta produttiva geograficamente ben posizionata per vendere nei nostri mercati chiave in modo profittevole, proponendo un prezzo competitivo e con una capacità aggiuntiva per supportare future espansioni. Infatti, con le nostre attività correnti, abbiamo il potenziale per espandere la produzione in un numero compreso tra i 17 e i 18 milioni di unità, a un terzo del costo di ampliamento di un impianto greenfield equivalente.
“Per il futuro siamo concentrati sul continuare a migliorare la nostra struttura dei costi di produzione a livello mondiale offrendo al contempo grandi prodotti e guidando la domanda per i nostri marchi nei segmenti di prodotto più interessanti” ha continuato Armes. “Inoltre, abbiamo intenzione di continuare ad aumentare la penetrazione del segmento dell’equipaggiamento originale quando questo si allinea con il nostro piano strategico. Cooper resta impegnata in Cina poiché è una regione in crescita e nel segmento dei pneumatici radiali per camion e autobus, indipendentemente dal risultato finale della proprietà CCT. Nel complesso, i nostri obiettivi sono aggressivi ma raggiungibili, e siamo entusiasti di iniziare a scrivere il prossimo capitolo della nostra azienda centenaria”.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *