Mercato

Apre i battenti SaMoTer 2014

Da Samoter 2014 parte la ripresa del settore construction in Italia. Nei primi tre mesi del 2014 sono state vendute sul mercato nazionale 1.352 macchine per costruzioni, con una crescita del 20% rispetto allo stesso periodo del 2013. Lo dicono i dati Unacea, presentati oggi in anteprima a Verona, nella giornata inaugurale della 29ª edizione del Salone internazionale triennale delle macchine movimento terra, da cantiere e per l’edilizia (8-11 maggio).

La manifestazione si conferma strumento a servizio dell’internazionalità delle imprese con 106 espositori stranieri su 445, in rappresentanza di 27 Paesi. Presenti per il settore pneumatici BKT, con il suo distributore italiano per questo settore Industrial Gomme Group, Aeolus con Intergomma, Triangle con Ri.Gom.Ma e Mai Italia. Bridgestone affianca invece Mercedes Benz, anche nel campo prova del nuovo Arocs presso la Cava Prati.

Samoter, da quest’anno, si svolge per la prima volta insieme ad Asphaltica, Salone delle soluzioni e tecnologie per pavimentazioni, sicurezza e infrastrutture, organizzato grazie alla partnership tra Veronafiere e Siteb, l’Associazione italiana bitume asfalto strade.

Anche il Governo è pronto a sostenere il rilancio del comparto, come ha fatto sapere il sottosegretario di Stato al ministero dell’Ambiente, Barbara Degani, intervenendo nel corso dell’inaugurazione del Salone: «Per dare nuova linfa al settore – ha spiegato – è necessario sbloccare il patto di stabilità per finanziare interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici e di prevenzione del rischio idrogeologico. Due punti fondamentali anche nel nuovo Decreto Ambiente che presenteremo domani».

Segnali incoraggianti – dopo sei anni di crisi che hanno ridotto dell’80% il mercato interno – arrivano anche dal fronte dell’export.Il Monitor commercio estero del Construction equipment outlook realizzato da Unacea e Prometeia, infatti, segnala che le esportazioni di macchine per costruzioni, nel mese di gennaio 2014, hanno raggiunto i 160 milioni di euro, registrando una crescita del 21,6% rispetto all’anno precedente. Dopo un 2013 archiviato con un -3% su base annua, la crescita di gennaio è trainata dalla ripresa delle esportazioni verso l’Europa occidentale (+14,5%), l’Europa dell’Est e la Turchia (+71,9%), e l’Asia (+57,9). Positivo anche l’export verso l’Africa (+8,1%) e il Nord America (+5,6%).

Comments

comments

made by nodopiano