Mercato

Continental: ottimo inizio nel primo trimestre

Continental ha avuto un ottimo inizio dell’anno, aumentando notevolmente i suoi profitti. Nel primo trimestre del 2014, l’utile netto attribuibile agli azionisti è cresciuto del 33,3% a 588 milioni di euro. L’utile per azione è salito pertanto a 2,94 euro per azione, mentre nello stesso periodo dell’anno precedente si attestava a 2,21 euro per azione. “Nei mesi di apertura dell’anno, abbiamo dimostrato ancora una volta che siamo in grado di coniugare la nostra crescita con la creazione di valore” ha detto il Ceo di Continental, Elmar Degenhart, in occasione della presentazione dei dati finanziari del primo trimestre. “Abbiamo intenzione di continuare il percorso corrente nei prossimi mesi.”
Continental sta anche aumentando le proprie previsioni per l’EBIT rettificato. “Per l’anno fiscale 2014 abbiamo intenzione di raggiungere comodamente un margine EBIT rettificato del 10,5% invece dell’originariamente previsto 10,0%” ha aggiunto Degenhart. Allo stesso tempo, è stato confermato l’obiettivo di vendita di circa 35 miliardi di euro per l’anno fiscale 2014.
Nel primo trimestre del 2014, le vendite di Continental sono aumentate del 4,4% anno su anno, a circa 8,4 miliardi di euro. Il risultato operativo rettificato (EBIT) è aumentato di quasi il 20% a circa 953 milioni di euro. Corrette per gli effetti relativi al perimetro di consolidamento e ai cambi, che hanno avuto ancora una volta un notevole impatto negativo nel primo trimestre, le vendite sono aumentate di ben il 8,3%.
Il risultato operativo è aumentato di quasi il 21% anno su anno a 903 milioni di euro al 31 marzo. Ciò corrisponde ad un margine del 10,8%, contro il 9,3% dell’anno precedente. Il risultato operativo rettificato del primo trimestre è salito del 19,7% anno su anno a 953 milioni di euro. Il margine EBIT rettificato è stato del 11,4% ed è quindi sopra l’obiettivo del 10,0% dopo i primi tre mesi del 2013.
Continental Corporation ha ridotto il suo indebitamento netto a 4,2 miliardi di euro, 47 milioni di euro in meno rispetto alla fine del 2013 e quasi 1,4 miliardi in meno rispetto ai primi tre mesi del 2013. Il gearing quindi è migliorato al 43,2 % alla fine di marzo 2014.
Nei primi tre mesi dell’anno, Continental ha investito un totale di 341 milioni di euro in immobili, impianti, macchinari e software. Continental ha inoltre aumentato le sue spese di ricerca e sviluppo del 8,9% rispetto al primo trimestre del 2013 a 544 milioni di euro. Ciò corrisponde ad un rapporto del 6,5 % sulle vendite dopo il 6,2% dell’anno precedente.
Alla fine del primo trimestre, Continental aveva 182.138 dipendenti, con un incremento di oltre 4.300 dipendenti rispetto alla fine del 2013. Ciò è dovuto principalmente alla produzione in aumento, all’espansione della ricerca e sviluppo del Gruppo Automotive, e alla capacità di produzione aggiuntiva nel Gruppo Rubber.
Il Gruppo Automotive ha generato un fatturato pari a 5,1 miliardi di euro nei primi tre mesi di quest’anno. Al 8,2%, il margine EBIT rettificato è stato superiore rispetto all’anno precedente, quando era del 7,2%.
Il Gruppo Rubber ha inoltre generato un leggero aumento delle vendite a 3,3 miliardi di euro nel primo trimestre, con un margine EBIT rettificato del 17,2%, mentre quello del trimestre 2013 era del 15,2 %.
“Tutti le cinque divisioni hanno contribuito al nostro buon avvio di anno. Le vendite e l’Ebit rettificato sono nettamente al di sopra dello stesso trimestre dell’anno precedente. Tuttavia, il primo trimestre dello scorso anno ha presentato una facile base di confronto. In ogni caso siamo fiduciosi di poter mantenere l’attuale slancio, dal momento che il trend positivo dei primi tre mesi sembra continuare nel secondo trimestre” ha detto Degenhart.

Comments

comments

made by nodopiano