Motorsport

Aleix Espargaro termina i test pre-stagionali in prima posizione

Aleix Espargaro è stato il pilota più veloce negli ultimi test MotoGP in Qatar, segnando un tempo di 1’54 874 con la sua NGM Forward Racing Yamaha classe Open.

La famiglia Espargarò si conferma al top poichè Pol, fratello di Aleix, è al secondo posto in classifica con la sua Monster Tech 3 Yamaha ad appena 0,033 secondi. Bradley Smith ha reso un successo il test per il team Monster Yamaha Tech 3, issandosi al terzo posto con 1’55 .027. Diciassette piloti hanno preso parte a questo test pre-stagione in Qatar, con Ducati, Repsol Honda e Yamaha Factory Racing team che non hanno partecipato, vista la partecipazione allo speciale test Bridgestone della scorsa settimana a Phillip Island.

Le condizioni meteo erano tipiche di Losail, con giornate calde e secche e umidità durante la notte. Al fine di dare più tempo alle squadre, la pista era aperta ogni giorno dalle 16.00 alle 23.00, che sono gli orari della corsa. Le temperature della pista erano comprese tra i 24 e i 43 ° C durante la tre giorni di test, con livelli di umidità superiori a tarda sera che hanno causato grip variabile. A causa della presenza del deserto, era presente polvere su tutto il circuito, anche se questa presenza è andata scemando nel corso dei tre giorni.

Masao Azuma, Chief Engineer Bridgestone Motorsport Tyre Development Department, ha detto:

“La prova finale pre-stagionale in Qatar è stata molto produttiva, sia Bridgestone e le squadre sono state in grado di raccogliere molti dati che serviranno anche per la gara inaugurale della stagione, tra un paio di settimane. Le condizioni per il test erano tipiche per questo circuito, con polvere in pista e l’aumento dell’umidità dopo le 21:00, che causa livelli di grip bassi e rappresenta una bella sfida per i piloti. E’ stato incoraggiante vedere quanto veloce fosse il ritmo durante queste prove, sia sul giro singolo che durante le simulazioni di gara. Il miglior tempo sul giro di questa prova è stato 0,6 secondi più veloce del miglior tempo di gara a partire del 2013, e molti piloti hanno anche avuto buoni risultati nelle loro simulazioni di gara, quindi nel complesso sono soddisfatto che i nostri pneumatici 2014 hanno lavorato bene qui. Vorrei ringraziare tutti i team e i piloti per i loro sforzi nel corso dei due mesi di test pre-stagione, sento che siamo molto ben preparati per la prima gara della stagione”.

La classifica:

brid

Comments

comments

made by nodopiano