Continental investe nei giovani talenti universitari

16 dicembre 2013 | 0 Commenti
 
Continental ha sottoscritto un accordo di collaborazione di tre anni con l'Università di tedesca di Darmstad
Continental ha sottoscritto un accordo di collaborazione di tre anni con l'Università di tedesca di Darmstad

Continental e la Technische Universität di Darmstadt (Germania) hanno avviato una collaborazione strategica con la firma, il 13 dicembre, di un accordo in occasione del cosiddetto “ContiDay”, una giornata dedicata agli studenti di tutte le discipline. La partnership prevede progetti comuni di ricerca e sviluppo, sostegno agli studenti e l’implementazione di un programma di aggiornamento continuo per i dipendenti di Continental. Il contratto sottoscritto prevede una collaborazione iniziale di tre anni.

“Collaborare con l’ambiente accademico e in particolare con i lavoratori qualificati del futuro è per noi di importanza vitale. Solo in questo modo saremo in grado di soddisfare la domanda di continuare a dare forma alla mobilità del futuro”, ha affermato il Dr. Elmar Degenhart, presidente del comitato esecutivo di Continental. “Speriamo di incontrare i talenti del futuro nella fase iniziale e di renderli consapevoli delle numerose prospettive e opportunità che può offrire uno dei principali fornitori dell’industria automotive. Grazie a questo contatto diretto, stiamo dimostrando loro che in noi possono trovare il posto ideale per iniziare una carriera in questo settore.”

Durante il ContiDay, gli studenti hanno anche potuto confrontarsi con gli ingegneri e gli esperti di risorse umane di Continental, discutendo le opportunità occupazionali. Solo nel 2013 l’industria automotive mondiale ha assunto 18.000 dipendenti, di cui 3.500 laureati e 14.500 diplomati specializzati. Di questi, 500 laureati e 2.000 specializzati sono stati assunti in Germania.

Continental collabora con l’Università di Darmstad dal 1986 e insieme hanno già realizzato progetti di ricerca congiunti sul campo chassis e sicurezza. “Riteniamo sia nostro dovere promuovere sempre di più la cooperazione tra ricerca universitaria e industria,” ha dichiarato il Dr. Peter E. Rieth, Senior Vice President of Systems & Technology, Chassis & Safety division di Continental. “Sia gli studenti che il personale R&D traggono benefici da progetti di ricerca all’avanguardia e con prove pratiche importanti per l’industria. Università e azienda contribuiscono significativamente a rendere più vicina alla realtà la mostra “’Vision Zero’, ossia l’obiettivo di eliminare incidenti, morti o feriti gravi nel traffico stradale.”

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *