A Vallelunga la quarta tappa del Bridgestone Challenge

11 settembre 2013 | 0 Commenti
 
A Vallelunga la quarta tappa del Bridgestone Challenge
A Vallelunga la quarta tappa del Bridgestone Challenge

Un mese di settembre cominciato nel migliore dei modi per i piloti del Bridgestone Champion Challenge. Sul circuito di Vallelunga è andato in scena il quarto appuntamento del campionato, nella consueta cornice della Coppa Italia FMI. Vallelunga è da sempre pista molto amata dai piloti, ma difficile, a causa delle rare occasioni disponibili per provare il circuito. Quindi le prove libere del venerdì diventano fondamentali per la ricerca della migliore messa a punto delle moto e la scelta del setting più efficace. Il gran caldo non ha però creato problemi ai piloti, nemmeno nelle classi 1000 STK e PRO, dove le potenze elevate avrebbero potuto dare qualche problema di aderenza, grazie all’ottimo comportamento dei Bridgestone Battlax.

Le qualifiche del sabato hanno visto condizioni diverse, caldo nel primo turno e temperature più fresche nel tardo pomeriggio, ma in entrambe le situazioni i nuovi Battlax hanno garantito alte prestazioni, durata, grip efficace e consumo perfettamente gestibile. Al termine dei due turni di prova, nella classe 600 STK il miglior tempo è stato realizzato da Alessio Toffanin, su Yamaha, con 1’44”711. Marco Guerriero su BMW ha messo in fila tutti gli avversari della 1000 STK, con 1’45”309, mentre nella classe regina, la 1000 PRO, il miglior tempo è stato realizzato da Denny Schiavoni su Kawasaki, con 1’42”352. Le premiazioni e i festeggiamenti per i poleman di giornata si sono tenute come di consueto al Bridgestone Ideal Gomme Village, in una cornice di grande pubblico e allegria.

Le gare della domenica hanno visto i piloti scendere in pista nel tardo pomeriggio, con il rischio che la tensione pre-gara potesse giocare dei brutti scherzi. Semaforo verde alle 16 per la 1000 PRO. Una bella gara che vede transitare per primo sotto la bandiera a scacchi Rubino su Kawasaki seguito da Schiavoni ( Kawasaki ) e Tomassoni su BMW. Esce di scena al sesto giro uno dei protagonisti e tra i più’ attesi al via, Vallazza su Kawasaki a cui resta comunque il giro veloce in gara con un gran tempo 1.43’042. Nella 1000 STK Guerriero su BMW precede Marchesi ( Honda ) e Mazza ( Honda ) Best lap in gara al sesto giro per Guerriero con un ottimo 1.45’666. La 600 STK scatta alle 17, ma subito viene interrotta per la caduta di Vannoni all’ingresso dei Cimini. Tutto da rifare, procedura di partenza e due giri in meno da percorrere. Una bella lotta vede vincere la wild card Lagiongada su Honda davanti a Carzaniga ( Honda ) e un dolorante per i postumi della caduta Toffanin su Yamaha. Nella PREGP, dove gareggiano i giovanissimi gommati Bridgestone, per la 125 protagonisti sono stati Tony Arbolino su Rmu, seguito dal padrone di casa Matteo Romeo su Honda e in terza posizione Mattia Casadei. Nella 250 primo sul traguardo Niccolò Bulega, nseguito da Andrea Zanotti e Gabriele Rujo, tutti su Rmu.

Ospiti di eccezione nel box DI DI, realizzato in stile MotoGp grazie al contributo di Bridgestone, la bellissima Annalisa Minetti atleta paraolimpica e cantante di successo ed il Campione del mondo Classi 125/250 Manuel Poggiali. Annalisa Minetti si è dimostrata disponibile e coraggiosa nell’affrontare sulla biposto condotta da Poggiali il tortuoso tracciato romano.Le sue sensazioni per questa nuova esperienza sono state condivise all’interno del Bridgestone Village con gli inviati di TG2 Motori , Nuvolari e tutti i piloti del Bridgestone Challenge.

Prossimo appuntamento, l’ultimo della stagione, al Mugello, determinante per stilare la classifica finale e per chiudere in bellezza un campionato molto impegnativo, per l’altissimo valore dei partecipanti e dei team.

Tag: ,

Categoria: Motorsport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *