Motorsport

Doppietta Audi nell’esordio moscovita del DTM

La prima gara del campionato DTM nel circuito di Mosca è terminata con una doppietta Audi. Nel circuito realizzato nella periferia di Mosca, lungo 2,555 km, Mike Rockenfeller ha segnato la sua seconda vittoria della stagione davanti al suo compagno di squadra Mattias Ekstrom, sempre su Audi, aumentando il margine nella classifica piloti a 27 punti. Augusto Farfus è arrivato terzo, con la prima delle BMW. I piloti Audi Adrien Tambay, giunto quarto, e Jamie Green, in sesta posizione, completano il dominio Audi nel primo round DTM della storia in Russia. Il pilota più veloce della Mercedes-Benz del weekend, Gary Puffet, ha preso la bandiera a scacchi in quinta posizione salendo al terzo posto nella classifica generale piloti. Il campione in carica DTM Bruno Spengler (BMW), secondo in classifica piloti, è uscito di pista nelle fasi iniziali di gara non riuscendo a recuperare terreno e terminando al 19° posto finale.

Mike Rockenfeller (Audi), partito dalla pole-position, ha iniziato la gara con le gomme opzionali di Hankook, riuscendo così ad aumentare sensibilmente il suo vantaggio nelle prime fasi della gara. Mattias Ektrom, secondo sulla griglia di partenza, ha optato per le gomme standard slick, modificando però la sua scelta già all’ottavo giro per il pneumatico più morbido Ventus Race Plus. Dopo la fine del primo cambio gomme di Rockenfeller, lo svedese ha preso temporaneamente il comando della gara, cedendo poi a sua volta la testa della corsa al pilota Audi e compagno di squadra, Rockenfeller, dopo la sua seconda sosta obbligatoria. Il pilota Audi, con il collaudato Ventus Race standard, ha poi guidato in sicurezza fino al traguardo aggiudicandosi la vittoria del gran premio.

La scelta di utilizzare il pneumatico Ventus Race Plus più morbido è stata la chiave del successo in Russia per Rockenfeller e per Audi; Augusto Farfus (BMW) e Gary Paffett (Mercedes-Benz), nonostante la scelta di utilizzare lo pneumatico standard Ventus Race, hanno comunque realizzato tempi sul giro veloci e registrato performance costanti. I due pneumatici Hankook, con le loro differenti caratteristiche, hanno fornito ai piloti ed alle squadre la possibilità di attuare strategie e tattiche ancora più efficaci, giocando un ruolo importante nella gara d’esordio sul circuito di Mosca e rendendo la gara emozionante fino alla fine.

“Naturalmente, questa vittoria mi ha aiutato nella lotta per il titolo- commenta Mike Rockenfeller – . Tuttavia, ci sono ancora quattro gare da disputare e 100 punti in palio, quindi non posso già pensare alla vittoria del campionato. Ho iniziato con le gomme option, il che significa un enorme carico sulle gomme con il serbatoio pieno e una macchina pesante, ma ho voluto creare subito un distacco importante da Augusto. Non è stata la prima volta che abbiamo fatto così bene con le gomme option e spero che continueremo a farlo.”

“Avrei potuto guidare tutta la gara utilizzando le gomme option di Hankook – spiega a fine gara Mattias Ekström (Audi) – . La vettura è stata perfetta anche con gli pneumatici standard. Il set-up era perfetto e con esso anche le gomme. Avrei potuto guidare per altre due ore.”

Comments

comments

made by nodopiano