Motorsport

Mattias Ekström, vittoria revocata al Norisring

Era destino che andasse a finire così. Dopo una gara entusiasmante, Mattias Ekström si era assicurato il primo successo dal 2002 per Audi al Norisring, il circuito stradale cittadino di Norimberga, durante la quinta gara DTM della stagione, svoltasi questo fine settimana. Purtroppo, Eckstrom ha potuto godersi la sua vittoria solo per sei ore, dato che i giudici di gara hanno deciso di escludere il 35enne svedese per la violazione delle regole del “parco chiuso”, essendo stata versata acqua nelle tasche della sua tuta da gara per raggiungere il peso complessivo regolamentare. Pertanto, Robert Wickens (Mercedes-Benz), che aveva concluso al secondo posto, è stato dichiarato il vincitore della gara, riportando la prima vittoria DTM della sua carriera, seguito da Christian Vietoris e Daniel Juncadella, suoi compagni della scuderia Mercedes-Benz. Audi ha annunciato di voler presentare ricorso contro la decisione e ora ha due giorni di tempo per inviare una reclamo scritto. I risultati rimangono provvisori fino a quando verrà presa una decisione in merito al ricorso.

Al circuito del Norisring gli spettatori hanno potuto assistere a una gara piena di azione, in cui Mattias Ekström, che aveva iniziato dal nono posto, ha continuamente guadagnato terreno, prendendo alfine il comando al 63° giro. Quando lo svedese è stato il primo a tagliare il traguardo davanti al pilota Robert Wickens (Mercedes-Benz) e ai suoi compagni di scuderia Christian Vietoris e Daniel Juncadella, tutti pensavano di aver assistito a una vittoria storica per il pilota Audi. Tuttavia, subito dopo la gara, i commissari si sono riuniti e alle 08:10, hanno emesso il giudizio, difficile da accettare per Audi ed Ekström.

In base al nuovo ordine d’arrivo, Mike Rockenfeller, attuale leader nella classifica piloti, è stato promosso al quarto posto e ha difeso la sua posizione davanti a Bruno Spengler (BMW), piazzatosi in quinta posizione. I piloti Gary Paffett (Mercedes-Benz) ed Edoardo Mortara (Audi) hanno dovuto abbandonare le loro auto per un incidente avvenuto poco prima del termine della gara. I due piloti, noti per essere delle teste calde, sono quindi sotto osservazione per i prossimi due turni. Se uno dei due commettesse un’altra infrazione, verrebbe retrocesso di cinque posizioni sulla griglia di partenza della gara successiva.

“E ‘stata una corsa folle – ha commentato Robert Wickens – e le gomme hanno resistito molto bene. Soprattutto i pneumatici “opzione” nel tratto di gara dopo il mio ultimo cambio gomme sono stati formidabili. Forse, avrei dovuto spingere un po’ di più all’inizio, ma sono davvero contento del mio secondo posto che è il miglior risultato della mia carriera DTM”.

“Io non so ancora cosa pensare della gara – sono le parole di Christian Vietoris – Nelle fasi iniziali, la mia era di gran lunga l’ultima vettura in pista, ma alla fine, abbiamo montato le gomme giuste: i pneumatici “opzione” sono durati molto a lungo, permettendomi di girare rapidamente e di recuperare molte posizioni fino a salire sul podio. "

“Sono rimasto impressionato da quanto tempo le gomme “opzione” siano durate oggi – è il commento il Bruno Spengler – nonostante il caldo tremendo, la superficie della pista, i dossi e l’enorme erosione a causa delle violente frenate. Guidare con questi pneumatici è stato molto divertente, anche se, purtroppo, la mia gara non è stata ottimale”.

Comments

comments

made by nodopiano