Pronta una nuova offerta di Eurobond di Continental

8 luglio 2013 | 0 Commenti
 
Pronta una nuova offerta di Eurobond di Continental
Pronta una nuova offerta di Eurobond di Continental

Continental ha rilasciato i dettagli della sua prossima offerta di Eurobond. La società emetterà un prestito obbligazionario con un volume di almeno 500 milioni di euro e una durata residua di cinque anni, e intende utilizzare i proventi dell’emissione dello stesso per il rifinanziamento parziale del prestito obbligazionario emesso nel settembre 2010. L’offerta è riservata agli investitori che risiedono al di fuori di Stati Uniti, Canada, Australia e Giappone. Il volume di emissione e le condizioni delle obbligazioni dovrebbero essere determinati nei prossimi giorni.

"Con l’emissione di un nuovo prestito obbligazionario per rifinanziare parzialmente il prestito obbligazionario emesso nel settembre 2010, saremo in grado di ridurre i nostri costi degli interessi in modo significativo e allo stesso tempo migliorare ulteriormente il profilo delle scadenze del debito" ha spiegato il direttore finanziario della Continental, Wolfgang Schäfer.

I bond saranno emessi nell’ambito del Programma di Emissione di Debito di Continental, di recente costituzione, e saranno collocati presso investitori istituzionali e privati. I mediatori sono BNP Paribas, Citi, Deutsche Bank, ING e UniCredit. I bond saranno in tagli da 1000 € ed è prevista la quotazione sul Mercato Regolamentato della Borsa del Lussemburgo.

Inoltre, Continental sta chiamando il 7,5 per cento degli Eurobond per un importo nominale di 1 miliardo di euro emessi nel settembre 2010 dalla sua controllata Conti-Gummi Finance BV  per il rimborso anticipato. Il prestito obbligazionario sarà risolto per il rimborso il 16 settembre 2013 – quattro anni prima della scadenza originaria. Il prezzo di rimborso concordato è del 103,75 per cento. Nel 2010, la società, attraverso la sua filiale Conti-Gummi Finance BV, ha emesso quattro Eurobond con diverse scadenze per un importo nominale complessivo di 3 miliardi di euro. I termini e le condizioni di tutti e quattro i titoli contenevano un’opzione di rimborso anticipato. Il primo legame con una cedola del 8,5 per cento e un valore nominale di 750 milioni di euro, emesso nel luglio 2010 con scadenza al 15 luglio 2015, è stato chiamato nel maggio 2013. Il pagamento di rimborso anticipato del prestito obbligazionario verrà effettuato il prossimo 15 luglio.

Tag:

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *