Mercato

Crolla il mercato UE delle gomme: truck -19%, consumer -13%, winter -20%

ETRMA, l’associazione europea dei fabbricanti di pneumatici, ha pubblicato i dati relativi alle vendite 2012 delle aziende associate. Dopo due anni consecutivi con segno positivo, in cui il mercato totale è cresciuto, nonostante un calo della quota di mercato dei produttori europei, il 2012 ha evidenziato un crollo a due cifre per i produttori europei che conferma che la crisi economica è ben lungi dall’essere superata.

La sentenza è stata decretata da Fazilet Cineralp, segretario generale dell’associazione, che si dichiara molto preoccupata per l’attuale situazione: “Questo è il volume di vendita più basso degli ultimi 7 anni. Le cause potrebbero essere il minor chilometraggio per auto, la decisione dei consumatori di posticipare l’acquisto delle gomme o addirittura la scelta di utilizzare dei pneumatici di seconda mano al posto di quelli nuovi!” Secondo l’associazione, quest’ultima tendenza, che si va diffondendo, potrebbe avere gravi conseguenze sulla sicurezza dei veicoli sulle strade europee, perché le gomme già usate potrebbero diventare troppo usurate – e pertanto illegali –  in tempi molto rapidi. Per evitare di mettere a rischio la sicurezza stradale, ETRMA ribadisce l’importanza crescente del controllo della profondità del battistrada dei pneumatici durante i controlli tecnici periodici e sulla strada.

Tutti i segmenti di prodotto aftermarket sono stati negativamente colpiti dalla recessione ed in particolare i pneumatici autocarro (-19%) e i pneumatici consumer (-13%). ETRMA evidenzia anche che la domanda di pneumatici invernali ha raggiunto ormai saturazione ed ha registrato nel 2012 una caduta delle vendite del 20%.

Inoltre anche i dati delle importazioni segnalati dai fabbricanti non europei, mostrano un andamento analogo,

Vista la situazione, ETRMA sollecita una rapida implementazione del Piano d’Azione CARS 2020 annunciato dalla Commissione Europea lo scorso novembre. “Ci auguriamo – dice la signora Cineralp – che il piano porti un raggio di luce in questo tristissimo scenario, promuovendo investimenti in innovazione, qualificazione e formazione, implementando una migliore regolamentazione, con il sanzionamento degli operatori di mercato scorretti e con una più efficace sorveglianza del mercato.”

 

 

 

2011

2012

  Δ

Consumer

223.597

194.618

-13%

Autocarro

10.172

8.231

-19%

Agro

1.866

1.652

-11%

Due-ruote

8.568

7.611

-11%

 

 

 

 

Fonte: ETRMA Europool

 

Comments

comments

made by nodopiano