Mercato

Apollo Tyres inaugura un centro di ricerca e sviluppo in Olanda

Apollo Tyres Ltd ha inaugurato venerdì 11 gennaio il nuovo centro globale di ricerca e sviluppo a Enschede, nei Paesi Bassi. Questa struttura all’avanguardia fungerà da polo per lo sviluppo e il collaudo dei pneumatici per auto e furgoni di tutti i marchi della società: Apollo, Vredestein e Dunlop (32 paesi in Africa). Apollo Tyres Global R&D BV – questo il nome del centro – inizierà l’attività con oltre 100 specialisti nel campo della ricerca e sviluppo provenienti da varie parti del mondo, tra cui 20 esperti di pneumatici per auto dall’India e dal Sudafrica, per poi espandersi in seguito a 150 addetti.

“Il centro globale di ricerca e sviluppo è una tappa fondamentale del nostro percorso per diventare un’azienda produttrice di pneumatici con un giro d’affari da 6 miliardi di dollari entro il 2016. Questo centro di livello mondiale svolgerà un ruolo primario nell’introduzione di tecnologie all’avanguardia e innovazione nello sviluppo dei pneumatici per auto e furgoni del futuro” ha affermato Onkar S Kanwar, Presidente di Apollo Tyres Ltd, nel corso dell’inaugurazione del centro di ricerca e sviluppo.

La struttura è stata inaugurata ad Enschede dal Vice Ambasciatore Indiano nei Paesi Bassi R.K. Singh e dal Sindaco della città olandese Peter den Oudsten. Erano inoltre presenti all’evento il presidente Onkar S. Kanwar, il vicepresidente e direttore generale Neeraj Kanwar e i dirigenti senior di Apollo Tyres.

Ristrutturazione del reparto ricerca e sviluppo

Recentemente, Apollo Tyres ha ristrutturato il suo reparto di ricerca e sviluppo nelle sue 3 aree geografiche principali allo scopo di favorire la sinergia e sostenere le ambizioni di crescita dell’azienda, nonché velocizzare e rafforzare l’ingresso nei nuovi mercati. La nuova struttura collega l’intera organizzazione tramite i due principali centri di ricerca e sviluppo, per veicoli commerciali e per auto. In linea con questa strategia, la società sta chiamando a raccolta i suoi specialisti, che comprendono circa 250 dipendenti in Africa, Europa e India, per creare due nuovi poli mondiali: Enschede, nei Paesi Bassi, per i pneumatici per auto e furgoni, e Chennai, in India, per i pneumatici per veicoli commerciali.  

Le due località sono state scelte sulla base del mercato attuale e di quello potenziale. Il Medio Oriente e l’Asia costituiscono quasi il 59% del mercato globale di pneumatici per veicoli commerciali, mentre l’Europa e il Nord America rappresentano il 51% del mercato dei pneumatici per auto. Entrambi i dipartimenti di ricerca e sviluppo lavoreranno in stretto contatto con gli OEM, i clienti, i centri di collaudo, i fornitori di materie prime e gli istituti di ricerca.

Neeraj Kanwar, Vicepresidente e Direttore Generale di Apollo Tyres Ltd ha affermato: “Anche se abbiamo accorpato le nostre risorse di ricerca e sviluppo, team più circoscritti in vari mercati strategici lavoreranno alla personalizzazione di ciascun prodotto globale in base alle esigenze dell’area geografica specifica e si occuperanno di eseguire i test nelle condizioni locali. Il reparto di ricerca e sviluppo continuerà anche in futuro a essere la base di partenza della nostra visione, dal momento che abbiamo in progetto di aumentare al 3% del fatturato la quota della spesa destinata a tale settore".

Secondo Peter Snel, Responsabile di gruppo e PV R&D di Apollo Tyres Ltd, “la decisione di Apollo di centralizzare le attività di ricerca e sviluppo inEuropa è stata coraggiosa e strategica. Poiché l’Europa è uno dei mercati più avanzati del settore automobilistico, la nuova struttura consentirà ad Apollo di aumentare gli sforzi mirati alla costruzione dei pneumatici del futuro e rafforzerà i nostri rapporti con gli OEM a livello mondiale”.

Comments

comments

made by nodopiano