Mercato

Bosch completa l’acquisizione di SPX Service Solutions

A seguito dell’approvazione da parte delle autorità antitrust, Bosch ha completato l’acquisizione di SPX Service Solutions, azienda statunitense specializzata nel campo della diagnostica per auto. SPX Service Solutions sviluppa, produce e vende in tutto il mondo attrezzature diagnostiche, di riparazione e software per il settore dell’automotive aftermarket. Con sede a Canton, MI (USA), nel 2011 SPX Service Solutions ha registrato un fatturato di circa 920 milioni di dollari (circa 660 milioni di euro). L’azienda impiega 2.800 dipendenti in 17 Paesi, e dispone di stabilimenti di produzione negli Stati Uniti, in Germania, Francia e Cina. Il prezzo di acquisto è stato di 1,15 miliardi di dollari (885 milioni di euro).

"Con l’acquisizione di SPX Service Solutions, diventeremo un fornitore completo di soluzioni nel settore della diagnostica e delle riparazioni. Espandendo il nostro portfolio e ampliando la nostra presenza a livello mondiale rafforzeremo la nostra posizione, in particolare negli USA", ha dichiarato Robert Hanser, Presidente della divisione Automotive Aftermarket di Bosch. "Integreremo rapidamente il nostro know-how e la nostra vasta esperienza in questo mercato in crescita. Il nostro obiettivo è quello di diventare il fornitore leader al mondo di soluzioni diagnostiche per tutti i marchi di veicoli". 

Con l’aumento della complessità dell’elettronica negli autoveicoli, il mercato delle soluzioni diagnostiche presenta notevoli potenzialità di crescita. Bosch offre a questo mercato prodotti e servizi per la diagnosi, l’assistenza e la riparazione di autovetture e veicoli commerciali, avendo come clienti principali le officine indipendenti. L’offerta di SPX Service Solutions comprende servizi ingegneristici per case auto, oltre ad attrezzature e servizi per le officine. La combinazione di queste aree di competenza complementari consentirà a Bosch di acquisire una gamma più ampia di clienti, e di crearsi nuove opportunità di mercato, in particolare nella regione Asia-Pacifico e in Europa.  

Le attività commerciali di SPX Service Solutions saranno integrate nella divisione Automotive Aftermarket di Bosch, fornitore leader di prodotti e servizi specifici per l’aftermarket che nel 2011 ha registrato un fatturato di circa 4,3 miliardi di euro. Nell’ambito di un progetto d’integrazione verrà creata la nuova unità di business "Automotive Service Solutions", nella quale confluirà l’attuale business unit diagnostica. Nel 2011 queste due business unit hanno realizzato un fatturato di circa un miliardo di euro. Tanvir Arfi, che ha ricoperto la carica di direttore generale di SPX Service Solutions per molti anni, sarà a capo della divisione Automotive Service Solutions e dei suoi circa 4.400 dipendenti. Il quartier generale a livello mondo avrà sede a Canton, MI (USA), mentre le attività europee di Automotive Service Solutions saranno gestite dallo stabilimento tedesco di Plochingen.

Comments

comments

made by nodopiano