Moto e ordinanze, che fare?

4 dicembre 2012 | 0 Commenti
 
Moto e ordinanze, che fare?
Moto e ordinanze, che fare?

La questione non è nuova, ma nemmeno quest’anno è stata risolta e, di fatto, le ordinanze invernali che a spot sono state emanate in tutto il territorio italiano, coinvolgono anche le moto, per le quali però spesso non esistono pneumatici winter. E’ anche quest’anno la FMI (Federazione Motociclistica Italiana) a battersi per chiedere una soluzione chiarificatrice: “Stiamo lavorando per risolvere la questione dell’obbligo di marcia, durante il periodo invernale, su molte strade italiane, con catene a bordo o con pneumatici da neve. Tale obbligo, che riguarda tutti i veicoli e quindi anche le moto, mette in seria difficoltà noi motociclisti, per i quali, salvo rarissime eccezioni, non esistono pneumatici invernali né catene. Di fatto quindi, se circoliamo, siamo passibili di multa.”

Come è noto, l’articolo 6, comma 4, lettera E del Codice della Strada autorizza gli enti proprietari delle strade ad emanare ordinanze che prescrivano la dotazione invernale ai veicoli. Il codice della strada parla dunque di "veicoli", includendo non solo autocarri ed automobili, ma anche velocipedi, moto, veicoli a trazione animale, ecc. Una incongruenza che la FMI ha fatto più volte notare al Ministero dei Trasporti e alla Polizia Stradale e in due occasioni ufficialmente, con lettere inviate a febbraio e poi nuovamente a settembre 2012. Lettere alle quali sia la Polizia Stradale, sia il Ministero dei Trasporti, si sono dimostrati sensibili, dichiarando che avrebbero lavorato per dirimere la questione, che è palesemente assurda.”

La soluzione sarebbe l’emanazione di una circolare interpretativa, che chiarisca che l’obbligo di circolazione con dispositivi invernali può riguardare soltanto i veicoli per i quali tali dispositivi esistono.

“Ad oggi tuttavia, nonostante le nostre ripetute richieste, il divieto include anche le moto. Continueremo ad impegnarci con nuove iniziative, per risolvere una questione palesemente assurda”, conclude la Federazione in una nota ufficiale.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Ordinanze invernali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *