E’ già tutto esaurito il settore pneumatici di Autopromotec

19 ottobre 2012 | 0 Commenti
 
Autopromotec conferma l’andamento positivo delle adesioni
Autopromotec conferma l’andamento positivo delle adesioni

A poco più di sei mesi dalla prossima edizione 2013 gli organizzatori di Autopromotec, la rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, confermano l’andamento positivo delle adesioni e annunciano il tutto esaurito in alcuni settori. L’area espositiva risulta inoltre arricchita grazie alla creazione di un polo interamente dedicato al comparto della diagnosi e localizzato all’interno dei padiglioni 14 e 15. La nuova distribuzione degli spazi espositivi rispecchia sempre più la forte connotazione di fiere nella fiera che ha caratterizzato Autopromotec in tutta la sua storia e che consente ai visitatori di pianificare facilmente la visita secondo gli interessi professionali e di ottimizzare i tempi.

Un’importante risposta positiva arriva da parte del settore ricambi, da poche edizioni presenti ad Autopromotec: le aziende storiche hanno tutte confermato la loro presenza e nuovi attori si stanno affacciando per la prima volta.

I settori già esauriti all’interno di Autopromotec sono quelli dedicati alle attrezzature per officina, al sollevamento e ai pneumatici. Anche i padiglioni destinati agli utensili e ai compressori stanno mostrando un trend positivo di adesioni, tanto che gli organizzatori hanno predisposto aree più grandi per ospitare le aziende dedicate. Ulteriore elemento di novità riguarderà i settori legati alla cura dell’auto e alle aree di servizio: in un’area loro dedicata troveranno spazio le innovazioni e i prodotti relativi sia al car care sia a tutto quanto concerne la costruzione, la gestione e i servizi delle stazioni di servizio di rifornimento, dando evidenza anche alle nuove fonti energetiche di alimentazione.

Tra i temi di maggiore interesse per il 2013 sarà riproposta l’iniziativa AutopromotecEDU, un’arena destinata alle attività formative e informative del settore aftermarket, a cui sarà dedicato uno spazio all’interno del padiglione 30, storica area un tempo dedicata alle attrezzature di diagnosi.

La forte spinta all’internazionalizzazione della manifestazione ha portato in cinque edizioni ad una significativa crescita sia degli espositori stranieri, diretti e rappresentati, passati da 296 nell’edizione 2001 a 543 nel 2011, sia dei visitatori esteri, che nello stesso periodo sono passati da poco più di 12.000 a 18.524. In vista della prossima edizione, numerosi sono i roadshow che Autopromotec sta organizzando in vari paesi esteri, europei e non, con l’obiettivo di incrementare ulteriormente i visitatori esteri e di ospitare un numero maggiore di “aree paese”.

Parallelamente, gli organizzatori di Autopromotec stanno lavorando alla creazione di ulteriori progetti speciali, che andranno a connotare fortemente la manifestazione come punto di incontro dell’aftermarket internazionale, e che saranno comunicati a breve.

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *