Tecnomotor: l’elettronica è sempre più vicina al pneumatico

29 giugno 2012 | 0 Commenti
 
Tecnomotor: l’elettronica è sempre più vicina al pneumatico
Tecnomotor: l’elettronica è sempre più vicina al pneumatico

Positivo il bilancio di Essen della parmigiana Tecnomotor SpA, azienda che dal 1993 fa parte del Gruppo Nexion e che è specializzata nella produzione e distribuzione di attrezzature elettroniche per officine: strumenti di controllo delle emissioni, tester elettronici per la diagnosi di veicoli, stazione per la manutenzione e ricarica degli impianti A/C e strumenti per la gestione e il controllo della pressione dei pneumatici.

“La crisi c’è e si vede, anche qui in fiera”, ci dice Davide Guidetti, responsabile tecnico commerciale per l’Italia e l’estero. “Oggi poi con la possibilità di informarsi e acquistare su internet la gente si sposta meno, e visita meno le manifestazioni. Nonostante questo, noi a Reifen 2012 abbiamo vuto un riscontro notevole e abbiamo ricevuto parecchie visite, anche importanti.” Partecipare alle fiere, almeno a quelle più importanti, rimane per Tecnomotor un must e un’occasione imprescindibile per incontrare i rivenditori. “Essen è stata importante – continua Guidetti – e continueremo a farla. Stiamo anche valutando se partecipare a Pneu Expo di Lione, che quest’anno è alla seconda edizione.”

Mai come quest’anno per le aziende che offrono attrezzature elettroniche per gommisti è stato prezioso partecipare ad Essen, ci spiega il responsabile di Tecnomotor: “il mondo del pneumatico sta andando in una direzione precisa e oggi l’elettronica è legata anche al pneumatico. Ai gommisti servono sempre di più apparecchiature elettroniche, come i TPMS, ma non solo, e proprio per questo, Tecnomotor Spa ha investito per prima nel progetto Pokayoke 540.”

Pokayoke è una parola giapponese che significa “a prova di errore” e questa filosofia è stata studiata da  Tecnomotor per mettere a disposizione del gommista un prodotto per la Gestione Elettronica Auto specifica, con lo scopo di gestire tutte quelle funzioni legate alla ruota ma  controllate oggi da una centralina elettronica: calibrazione sterzo elettronico (ESP), controllo e programmazione sensori TPMS, impostazione cambio gomme, regolazione sospensioni elettroniche ecc.. “Il gommista può gestire ora le più sofisticate tecnologie  applicate alla gomma con uno strumento semplice e rapido, il giusto compromesso tra l’esperienza trentennale di Tecnomotor nella diagnostica auto e l’esigenza del gommista di avere uno strumento semplice a rapido nello stesso tempo: a prova appunto d’errore!”, spiega Massimo Bersellini, export sales manager dell’azienda.

“Durante questa fiera – continua Guidetti – abbiamo avuto, molto più che nelle passate edizioni, richieste specifiche da parte dei gommisti, che sanno che la scadenza dei TPMS si avvicina e hanno bisogno di attrezzarsi.” A partire da Novembre 2012, infatti, il sensore di pressione TPMS sarà obbligatorio nella Unione Europea per tutti i modelli di auto di nuova omologazione, mentre lo sarà per tutti i nuovi modelli a partire da Novembre 2014. Un appuntamento questo, al quale Tecnomotor si prepara da quasi  5 anni: con il TPM-01 prima ed ora con la nuova versione evoluta TPM-02, capace di diagnosticare lo stato dei sensori TPMS via radio ed ora anche riprogrammarli in caso di sostituzione o rotazione della ruote, attraverso la presa OBD del veicolo.

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *