Mercato

L’impegno di Goodyear Dunlop per l’etichetta europea

A un anno di distanza dalla data in cui milioni di pneumatici in tutta Europa dovranno essere contrassegnati da un’etichetta adesiva che indica le loro prestazioni, Goodyear Dunlop, racconta l’importante lavoro che sta facendo dietro le quinte e il suo impegno per la classificazione di oltre 10.000 diversi tipi e dimensioni di pneumatici, in base alla metodologia di test approvata dall’Unione europea.

In base alla Opens external link in new windownuova legislazione dell’Unione europea, a partire da novembre 2012, i consumatori vedranno infatti un numero crescente di pneumatici presso i rivenditori, corredati da un’etichetta standard che fornisce informazioni su tre parametri fondamentali delle prestazioni dei pneumatici: la resistenza al rotolamento, l’aderenza sul bagnato e il rumore esterno di rotolamento. Tutti i pneumatici per autovetture, veicoli commerciali leggeri e pesanti prodotti a partire dal 1° luglio 2012 dovranno essere venduti con queste informazioni sulle prestazioni. Goodyear Dunlop si dice certa che questa etichettatura accrescerà l’interesse nei pneumatici e responsabilizzerà maggiormente consumatori e proprietari di flotte sulle prestazioni delle gomme nel momento dell’acquisto.

“La nuova etichetta europea cambierà il modo in cui vengono venduti i pneumatici e il modo in cui vengono acquistati”, ha affermato Arthur de Bok, Presidente EMEA di Goodyear Dunlop. “Verrà posta maggiore attenzione all’importante ruolo svolto dai pneumatici nella sicurezza stradale e ai benefici di qualità che offrono i marchi premium. Stiamo educando i nostri partner commerciali, spigando loro come l’etichetta potrà aiutarli a orientare i consumatori verso la scelta più sicura e più rispettosa dell’ambiente. Costruttori premium, come Goodyear Dunlop, con prodotti di alta qualità, potranno beneficiare della nuova etichettatura, in quanto fornirà informazioni obiettive e comparabili sulle prestazioni”.

Ogni singolo pneumatico e ogni singola misura dovranno essere testate ed etichettate dal costruttore dei pneumatici mediante autocertificazione. Attualmente, alla Goodyear Dunlop, più di 270 collaudatori, ingegneri e tecnici preposti ai collaudi sono impegnati a raccogliere i dati di oltre 10.000 tipi e dimensioni diverse di pneumatici per autovetture e camion, in base alla metodologia di test approvata dall’Unione europea.

“I tre criteri di test sull’etichetta europea fanno già parte dei 50 criteri di prestazioni che valutiamo nel nostro ampio programma di test per ogni nuovo prodotto. Pertanto la prossima etichetta europea non introduce nuovi criteri di test, ma richiede un’ulteriore certificazione e classificazione in base a specifici metodi di test accettati al più vasto livello europeo” spiega Elena Versari, Direttore Marketing Vettura Goodyear Dunlop Italia.

Daniela Poggio, Direttore Comunicazione Goodyear Dunlop Italia, commenta: “Finora abbiamo visto che sono state comunicate poche informazioni sull’etichetta europea dei pneumatici. Per questo stiamo per predisporre una serie di strumenti informativi, di formazione ed eventi come le Giornate per la sicurezza stradale per vari partner e soggetti interessati, allo scopo fondamentale di assicurarci che il consumatore finale riceva consigli validi e basati su dati concreti circa i vantaggi e le sfide poste dalla nuova etichetta europea dei pneumatici.”

Jean-Pierre Jeusette, Direttore generale del Centro di Innovazione Goodyear del Lussemburgo, spiega: “Un grande costruttore di pneumatici come Goodyear Dunlop che nel 2010 ha venduto più di 70 milioni di pneumatici in Europa, Medio Oriente e Africa, deve certificare migliaia di tipi e dimensioni diverse di pneumatici e deve etichettarne milioni. Una cosa semplice come l’aggiunta di una piccola etichetta autoadesiva su un pneumatico ha un impatto significativo sui processi di produzione e logistici, e spesso richiede grandi investimenti in nuovi macchinari, attrezzature e potenziamento dei sistemi informatici. Siamo fiduciosi nel fatto che tutti i processi richiesti saranno operativi al momento dell’introduzione dell’etichetta. Riteniamo che l’etichetta europea dei pneumatici porterà dei vantaggi agli automobilisti, ai proprietari delle flotte e agli acquirenti di pneumatici e li orienterà nella scelta di pneumatici più sicuri, che consumano meno carburante, il che può avere un impatto positivo sulla Comunità europea e sui suoi cittadini.”

Comments

comments

made by nodopiano