120 equipaggi in gara alla 25 Ore Fun Cup di Spa-Francorchamps

13 luglio 2011 | 0 Commenti
 
120 equipaggi in gara alla 25 Ore Fun Cup di Spa-Francorchamps
120 equipaggi in gara alla 25 Ore Fun Cup di Spa-Francorchamps

Doppia ricorrenza in Belgio per la Fun Cup: la 25 Ore Fun Cup festeggia quest’anno i 15 anni di attività e, in contemporanea, Continental, per anni main sponsor della serie attraverso il marchio Uniroyal e ultimamente supporter tecnico grazie alla fornitura dei pneumatici Rain Sport 2, compie i 140 anni. Non c’è che dire, un doppio appuntamento veramente interessante per la gara più importante del mondo dei Maggiolini da corsa.

Sono 120 gli equipaggi provenienti da tutte le parti d’Europa per la gara più i importante e lunga di Fun Cup, per un totale di circa 600 piloti al via, tra cui nomi famosi come l’ex-ferrarista René Arnoux, l’ex Prost Grand Prix Alain Ferté ed un altro ex di formula 1 Eric Van Der Poele. Dall’Italia si presentano sette team, dei quali sei agguerriti per lasciare il loro segno sul circuito delle Ardenne ed il settimo con la funzione di portare in gare una ventina di ospiti sul sedile del passeggero della biposto Fun Taxi nell’anniversario della Continental.

La situazione meteorologica classica del Belgio, dove i timidi raggi del sole si alternano con continuità ai poderosi scrosci d’acqua, sembra fatta apposta per valorizzare le caratteristiche dei pneumatici Uniroyal Rain Sport 2 che equipaggiano tutte le vetture al via.

La cronaca di una gara così lunga generalmente riserva un sacco di sorprese, ma quest’anno la situazione al vertice non ha subito più di tanto gli scossoni dell’avvicendarsi di equipaggi differenti in testa. Alla fine sono stati sempre i belgi a tagliare per primi il traguardo, nella fattispecie sono Van Impe, Bentchikou, Du Passage e Leenders, al volante di Fun ASH-PVI i vincitori della 15a edizione della 25 Ore Fun Cup di Spa-Francorchamps. Dietro di loro i francesi Viron, Bordet, Chatin e Enjalbert su Fun X-Pect Retroodor e di nuovo un equipaggio belga, Dubois, Maillet, De Fierland, De Keijser e Pelle su Fun Racing Club Panters al terzo posto. L’ordine di arrivo si è stabilizzato solo a cinque ore dalla bandiera a scacchi, dopo che la lotta per il vertice ha perso per strada Fun M&M’s di Vanina Ickx-Verdonck-Soulet-Mathieu, fino allora davanti a tutti per quasi tutta la gara.

120 vetture al via sotto una pioggia, che in Belgio non manca mai, ed è subito lotta con sorpassi senza quartiere e numerose uscite di pista causa l’asfalto viscido. Nelle prime battute di gara tre equipaggi italiani navigano nelle posizioni alte di classifica: si tratta di Fun GDL Racing (De Lorenzi-Cassera-Guazzini-Giagnacovo), Fun Happy Racer (Andrea Piccini-Giacomo Piccini-Patrizio Piccini-Necchi-Rossetto-Alberghino-Valeriani) e Fun BD Racing – Ezio’s Friends (Bergamaschi-Richard-Coia-Galvan-Vizzini-Raseri-Fleury).

 

Al primo stint in testa alla gara è René Arnoux su Fun Pro Pulsion appena davanti ad Alberto Bergamaschi (Fun BD Racing – Ezio’s Friends). Subito dietro segue Fun Happy Racer, mentre Fun GDL Racing rimane attardata per un problema elettrico. E’ subito ferma a sostituire il propulsore Fun Novarace President di Magnoni-Portatadino-Frazza-Cappelletti-Scarpaccio. Alla 5a ora BD Racing – Ezio’s Friends rompe cambio e e frizione e rientra attardata al 90° posto, mentre si mette in evidenza per regolarità di marcia Irsap Fun Team di Secci-Lunari-Rossi-Chiantini-Palluan, 16° in classifica generale due posizioni dietro a Happy Racer. Fun Scuderia Giudici di Giudici-Perlini-Fumagalli-Rasse-Morelli-Vandensavel hanno problemi col cambio all’ 8a ora. Poco prima il cambio aveva tradito anche Fun Happy Racer, vittima successivamente anche di un’uscita di strada.

Le luci dell’alba vedono Irsap Fun Team nei top ten, primi degli italiani, seguiti da Fun GDL a 6 giri. GDL Racing guadagnerà giri su giri nell’ultima parte della gara, ma la classifica finale li vedrà tagliare il traguardo nell’ordine, rispettivamente 14° e 16° assoluto. 3° degli italiani risale BD Racing – Ezio’s Friends, mentre Fun Scuderia Giudici rompe il secondo cambio e si ritira. Fun Novarace President, vittima della spettacolare perdita della carrozzeria posteriore mentre viaggiava a 200 km/h, è 4° degli italiani, davanti a Happy Racer. Chiude la pattuglia tricolore Fun Taxi Continental, la biposto con cui Alberto Bergamaschi e Alberto Richard hanno fatto un po’ di show portando in gara una ventina di ospiti sul sedile del passeggero.

Tag: , , , , , , ,

Categoria: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *