Un automobilista su tre non sa caricare l’auto

6 luglio 2011 | 0 Commenti
 
Un automobilista su tre non sa caricare l’auto
Un automobilista su tre non sa caricare l’auto

Secondo un’indagine condotta da Goodyear Dunlop, milioni di automobilisti europei che si metteranno sulle strade per le vacanze estive rischiano di aumentare la gravità degli incidenti stradali perché non caricano correttamente la loro auto. Goodyear Dunlop ha intervistato oltre 5.600 automobilisti in 15 paesi europei per conoscere le loro opinioni sulle distrazioni della guida in estate, nell’ambito della campagna: ‘Partite preparati, arrivate sicuri’.

E’ allarmante che un automobilista su tre (ossia milioni di automobilisti in tutta Europa) non sappia dove caricare gli oggetti pesanti all’interno della vettura. Gli automobilisti più anziani, i conducenti maschi, e quelli provenienti da Svizzera, Belgio e Austria hanno una maggiore probabilità di saperlo, mentre gli italiani e i polacchi intervistati rivelano una minore conoscenza. Gli oggetti più pesanti devono essere sempre stivati in fondo al bagagliaio dell’auto, quanto più possibile vicino ai sedili posteriori. E’ altrettanto importante che quando si guida una station wagon sia stata inserita la rete di protezione bagagli o una serie di sbarre tra il bagagliaio e il vano passeggeri, per assicurarsi che nessun oggetto possa entrare nell’abitacolo.

Se i carichi più pesanti sono collocati sul portapacchi sul tetto, ciò potrà influenzare notevolmente il comportamento del veicolo perché ne modifica il baricentro e ne aumenta il rischio di ribaltamento. I conducenti di veicoli molto carichi devono anticipare gli spazi di frenata, che sono più lunghi, ed adottare comportamenti di guida diversi ai fini della tenuta di strada.

Inoltre, pochissime persone (poco più di una su 10) valutano l’impatto distruttivo che un oggetto riposto nell’abitacolo può avere durante una collisione.

“Esiste un rischio importante che gli oggetti all’interno del veicolo si trasformino in missili in caso di incidente. Ad esempio, una bottiglia di vetro, un computer o un giocattolo tenuto nella parte posteriore della vettura colpirà il passeggero anteriore con un peso fino a 50 volte superiore al suo peso corporeo, in una collisione a 50 km/h” spiega Daniela Poggio, Direttore Comunicazione Goodyear Dunlop Italia. “Non bisogna mai nemmeno superare il massimo carico del veicolo, né dimenticare che in questo carico va anche incluso il peso dei passeggeri.”

Visto che tre automobilisti europei su quattro quest’anno pensano di partire in macchina per le vacanze estive, una corretta preparazione è fondamentale per garantire una maggiore sicurezza sulle strade europee.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.