Stoner domina a Sepang la seconda sessione di test del MotoGP

25 febbraio 2011 | 0 Commenti
 
Stoner domina a Sepang la seconda sessione di test del MotoGP
Stoner domina a Sepang la seconda sessione di test del MotoGP

Sul tracciato di Sepang in Malesia si è conclusa ieri la seconda sessione di tre giorni di test in preparazione alla stagione 2011 del Campionato del Mondo di MotoGP. Tutti i team hanno svolto un intenso programma di preparazione in condizioni di pista asciutta e con una temperatura che ha raggiunto i 57°C, con solo i 45 minuti finali di oggi disturbati dalla pioggia.

I tempi più veloci di ciascuna giornata sono stati stabiliti all’inizio della sessione mattutina, con temperature più fresche, o alla fine del pomeriggio. Il terzo e ultimo giorno di prove è stato nel complesso quello in cui i tempi sul giro sono stati più veloci. Al termine dei tre giorni di test i due piloti del team Honda Repsol Casey Stoner e Dani Pedrosa sono stati i più rapidi, avendo percorso i 5.5 km di lunghezza del circuito in meno di 2 minuti. I due piloti del team Honda Repsol hanno preceduto Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), con il terzo tempo più veloce. I primi tre piloti hanno girato con un tempo più veloce rispetto al tempo ufficiale del tracciato di 2m 00.518s, stabilito da Valentino Rossi nel 2009 con il team Fiat Yamaha.

I giri più veloci sono stati compiuti utilizzando per l’anteriore l’opzione di pneumatico più dura, che garantisce maggiore stabilità in frenata, specialmente considerando l’elevata temperatura della pista e le pesanti frenate che caratterizzano il tracciato di Sepang. Per il posteriore i piloti più veloci hanno utilizzato la tipologia di pneumatico con mescola più morbida, che offre maggiore trazione e aderenza. Tuttavia alcuni piloti, tra cui Valentino Rossi (Ducati Team) hanno preferito l’opzione di mescola più morbida per l’anteriore.

Bridgestone ha proseguito il lavoro di sviluppo dei pneumatici avviato nella precedente sessione di test tenutasi sempre sul tracciato di Sepang dall’1 al 3 febbraio, fornendo a ciascun pilota per l’anteriore e per il posteriore un pneumatico slick con specifica per test, in aggiunta al consueto criterio di assegnazione di due mescole di pneumatici slick per l’anteriore e per il posteriore.

Hirohide Hamashima, Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport, ha dichiarato: “Sono molto soddisfatto del rendimento dei nostri pneumatici in occasione di questi test perché la temperatura della pista è stata molto elevata ma grazie soprattutto al lavoro di sviluppo compiuto sulle moto nel corso dell’inverno i tempi sono stati incredibilmente veloci. Abbiamo raccolto numerosi dati e possiamo confermare l’elevata performance della specifica 2011 del pneumatico slick anteriore e posteriore. Diversi piloti hanno completato giri sulla lunga distanza e sia la durata sia la consistenza dei pneumatici sono state molto soddisfacenti con le alte temperature. Sono molto fiducioso della performance dei pneumatici in vista della nuova stagione. E’ stato un test molto importante per valutare il lavoro di sviluppo dei pneumatici e per questo motivo abbiamo raccolto molti dati e informazioni utili da parte dei piloti sui pneumatici anteriori e posteriori e li ringrazio per il supporto. Stiamo lavorando duramente per migliorare la nostra tecnologia di sviluppo dei pneumatici e questo impegno sarà fondamentale nella produzione dei futuri pneumatici non solo della classe MotoGP ma anche di quelli stradali della gamma Battlax”.

In occasione di questa sessione di test il circuito di Sepang si è impegnato in una raccolta fondi che ha visto partecipare anche i team e la Casa giapponese produttrice di pneumatici in favore della campagna ‘RM2 or More’, che supporta la popolazione della Malesia colpita dalle inondazioni di fine 2010.

Tag: , , , ,

Categoria: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *