Mercato

Nokian Tyres naviga con il vento in poppa

L’annus horribilis è superato: Nokian Tyres nel 2010 cresce significativamente, torna ai risultati pre-crisi del 2008 e naviga verso il futuro con il vento in poppa. Usa proprio la metafora marinara Kim Gran, Ceo e Presidente di Nokian, facendo riferimento al portafoglio di ordini già in casa che consentono al produttore finlandese di affrontare il nuovo anno con le vele spiegate.

Nel 2010 il fatturato è cresciuto del 32,5% raggiungendo 1.058,1 milioni di euro, il risultato operativo è stato di 222,2 milioni di euro, a fronte dei 102 dell’anno precedente e gli utili di 169,7 milioni di euro.

“La domanda di prodotti è iniziata a crescere rapidamente nel secondo quarter su tutti i segmenti e in particolare nei paesi emergenti del nord e in Russia, dove un forte impulso alle vendite di auto nuove e una riacquistata fiducia dei consumatori da un lato e il rafforzamento delle nostre unità produttive dall’altro, ci hanno permesso questi risultati straordinari”, afferma Gran.

Anche la rete distributiva ha continuato la sua espansione e non solo nei paesi nordici, Russia e CIS, ma anche nel centro Europa. La catena Vianor ha aperto nel 2010 148 nuovi punti vendita arrivando oggi a contare 771 centri distribuiti in 20 paesi.

Nel 2011 l’azienda intende aumentare significativamente gli investimenti per assicurare la crescita futura e in particolare rafforzerà, con due nuove linee, la capacità produttiva in Russia. “Continueremo inoltre a lanciare nuove linee di prodotto e ad aumentare i prezzi per compensare gli aumenti delle materie prime”, aggiunge Gram, che conclude affermando: “il basso inventario nei canali distributivi e la nostra accresciuta capacità produttiva sono un ottimo punto di partenza per un ulteriore crescita nel 2011”.

 

  Ulteriori informazioni sui risultati finanziari di Nokian Tyres sono disponibili nel nostro archivio aziendale Numeri & Fatti.

Comments

comments

made by nodopiano