Uncategorized

Novità per le moto custom made in Italy

Un metodo personalizzato e uniformato per certificare i componenti ed omologare le moto special prodotte. Lo hanno messo a punto i tecnici della Dekra, l’ente certificatore europeo, insieme agli specialisti della Federazione Italiana Customizer (FIC). L’accordo di collaborazione, che la FIC stessa definisce “di portata storica”, sarà ufficializzato al Motor Bike Expo, in programma dal 21 al 23 gennaio 2011 a Veronafiere.

Non sarà questo l’unico evento che caratterizzerà la presenza ufficiale della FIC al salone veronese. Presso lo stand della giovane ma già attivissima federazione saranno infatti presenti i massimi esponenti della IMBBA (International Master Bike Builder Association), l’associazione americana creata da Jeff Starke per associare da prima i costruttori di quel continente e poi di tutto il mondo.

Grazie alla partnership con FIC, l’Italia (unica nazione europea), è associata all’IMBBA che vanta tra i suoi aderenti molti nomi di spicco del panorama custom mondiale.

Oltre al Presidente Starke, al Motor Bike Expo sarà presente anche il collaboratore Mondo Porras (l’indimenticabile costruttore delle moto del film Easy Rider): i due presenzieranno alle varie attività che la FIC presenterà nello stand istituzionale e nei numerosi stand aziendali degli associati.

Grazie a questo accordo, la FIC rappresenterà l’Italia alla Coppa del Mondo IMBBA in Canada 2012, dove le squadre di varie nazioni si schiereranno per dar vita al confronto tra rappresentative di bandiera.

E’ questo solo il primo di alcuni progetti che inseriranno l’Italia in contesti internazionali, per ancor meglio valorizzare l’opera dei customizers italiani.

Intanto si lavora alla creazione di una equipe di giudici di Bike Show che dovrebbe essere operativa nel 2011. Già da tempo negli States viene adottato un sistema di valutazione e giudizio uniformato per tutti i giudici associati IMBBA. In questo modo i giudizi, emessi da valutatori competenti,  saranno univoci indipendentemente dalla categoria e dalla costruzione e garantiranno la massima trasparenza per le organizzazioni.

A Verona, dove oltre agli stand sono previste gare, esibizioni, test-drive, premiazioni, incontri con campioni e personaggi ed altre iniziative all’insegna dello spettacolo e dello svago, esporranno circa 800 aziende, più del doppio della scorsa edizione, alla quale avevano partecipato 100.000 visitatori, “un risultato straordinario se consideriamo che è stato raggiunto in soli tre giorni, di cui uno lavorativo, nel pieno della stagione invernale”, fa notare Francesco Agnoletto, che, insieme a Paolo Somma, è anche l’ideatore del salone.

Comments

comments

made by nodopiano