A Bolzano bisogna essere attrezzati, in caso di neve o ghiaccio

8 dicembre 2010 | 0 Commenti
 
A Bolzano bisogna essere attrezzati, in caso di neve o ghiaccio
A Bolzano bisogna essere attrezzati, in caso di neve o ghiaccio

Garantire una maggiore sicurezza sulle strade altoatesine: questo l’obiettivo dell’ordinanza della Giunta provinciale che ha stabilito l’obbligo, a partire da lunedì 15 novembre, di circolare con i pneumatici invernali o con le catene in caso di neve o ghiaccio. "In una regione di montagna come la nostra – ha sottolineato l’assessore Thomas Widmann – è fondamentale avere un’attrezzatura idonea a garantire la sicurezza". L’ordinanza è entrata in vigore il 15 novembre, e riguarda tutte le strade statali e provinciali, con esclusione dell’A22 e dei tratti di attraversamento dei centri urbani.

"Il codice della strada – ha spiegato il direttore del Servizio strade Paolo Montagner – prevede che un’ordinanza sia resa nota alla popolazione tramite l’affissione degli appositi segnali, ed è quello che accadrà anche sulle strade altoatesine: l’ordinanza, infatti, sarà automaticamente sospesa con la rimozione oppure l’oscuramento dei cartelli". La nota della provincia autonoma di Bolzano Alto Adige, si dice che “a norma di legge, nessuno può essere obbligato a montare i pneumatici invernali sul proprio veicolo, ma per garantire una maggiore sicurezza la Giunta provinciale ha deciso di stabilire che, in presenza della segnaletica adeguata, il transito in condizioni stradali di neve o ghiaccio sia consentito solo ai mezzi dotati di un’attrezzatura idonea: gomme da neve, catene oppure altri mezzi antisdrucciolo purché omologati”.

A indicare l’obbligo di attrezzatura invernale in caso di neve o ghiaccio, due cartelli: il primo è il classico segnale di pericolo che sormonta l’indicazione della possibile presenza di mezzi sgombraneve. "In questo caso la distanza minima di sicurezza dal mezzo in movimento deve essere di 20 metri – ha proseguito Montagner – se questa indicazione non viene rispettata si corre il rischio di vedersi ritirare 3 punti dalla patente". Il secondo cartello, invece, è quello blu con all’interno il disegno del pneumatico invernale. "Ciò significa che da quel momento in avanti – ha sottolineato il direttore del Servizio strade – in caso di neve o ghiaccio si potrà circolare solo con l’attrezzatura invernale: chi non rispetta quest’obbligo rischia una multa di 78 euro, e gli può essere impedita la prosecuzione della marcia".

"La sicurezza stradale è una delle nostre priorità – ha spiegato l’assessore alla mobilità Thomas Widmann – basti pensare che il 35% dei decessi nella fascia d’età 18-25 anni è causato proprio dagli incidenti in macchina. I test eseguiti dimostrano che su strade innevate o ghiacciate i pneumatici invernali consentono di ridurre quasi del 50% lo spazio di frenata". "E’ bene che in tema di sicurezza nei mesi invernali anche i cittadini facciano la loro parte – ha concluso Paolo Montagner – affidarsi esclusivamente allo spargimento di sale, infatti, rischia non solo di far esplodere i costi per la mano pubblica, ma anche di causare danni dal punto di vista ambientale". Per quanto riguarda i mezzi pesanti, infine, ovvero quelli superiori alle 3,5 tonnellate, è stato precisato che le attrezzature invernali devono essere montate solo su un asse motore.

Tag: ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *