Mercato

La sicurezza stradale sale in cattedra

Per la Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale, i giovani vanno difesi dai pericoli della strada che è la prima causa di morte per gli under trenta. Ma i giovani rappresentano anche la leva per un cambiamento culturale che porti alla diffusione di comportamenti responsabili alla guida e soprattutto, attraverso i giovani, occorre proporre modelli di comportamento positivo: oggi essere cool è essere prima di tutto responsabili verso se stessi e gli altri. Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale e LUISS Guido Carli hanno deciso di avviare insieme un progetto pilota che pone al centro la cultura  della sicurezza stradale attraverso una migliore conoscenza delle regole, dei comportamenti di guida e dei veicoli.  Oltre al corso teorico, valore aggiunto del progetto è il corso di guida sicura in autodromo a Misano. Il corso si svolgerà dall’11 ottobre al 6 dicembre 2010 e potranno partecipare 100 studenti iscritti al I o al II anno di corso della Facoltà di Giurisprudenza. Tra le materie in programma un’ora verrà dedicata anche alla manutenzione dei mezzi e ai sistemi di sicurezza attiva e passiva.

Le ricadute positive di questo nuovo approccio formativo, saranno infine monitorate anche negli anni a seguire la fine del corso, previa sottoscrizione di liberatoria, attraverso il profilo assicurativo degli studenti.

Comments

comments

made by nodopiano